Benedetta Moresco ha mantenuto il secondo posto con 213 (70 73 70, -3) colpi, alla pari con la statunitense Alyaa Abdulghany, nell’individuale Girls del Toyota World Junior Golf Team Championship al Chukyo Golf Club (Ishino Course, par 71 ragazzi, par 72 ragazze) di Toyota City, nella Prefettura di Aichi in Giappone. Nel giro finale proverà a insidiare la giapponese Yuna Nishimura, rimasta al comando con 210 (72 70 68, -6) con tre colpi di margine. Impresa difficile, perché la nipponica tiene ritmi veramente alti, ma non impossibile. All’ottavo posto Clara Manzalini con 222 (75 74 73, +6) e al 19° Elena Verticchio con 231 (82 75 74, +15).

Nella graduatoria a squadre le statunitensi (424 – 144 143 137, -8), campionesse uscenti, sono insidiate dal Giappone (426, -6). L’Italia si è portata dal quarto al terzo posto con 435 (145 147 143, +3) e per salire sul podio deve difendere i cinque colpi di margine sull’Australia e sul Sudafrica, in quarta posizione con 440 (+8). Accompagnano le azzurre il capitano Giovanni Bartoli e l’allenatore Luigi Zappa.

Nel torneo Boys ha ceduto nettamente il team degli Stati Uniti, campione in carica, sceso dalla prima alla quarta piazza con 628 (-11) e sorpassato da Thailandia (622 – 211 209 202, -17), Giappone (624, -15) e Nuova Zelanda (625, -14). L’Italia, nona con 648 (221 210 217, +9) ha recuperato un’altra posizione. Nella graduatoria individuale l’americano Frank Capan (205, -8), leader per due giri, ha ceduto il passo al neozelandese Daniel Hillier (203 – 73 64 66, -10). Al terzo posto il giapponese Ren Yonezawa con 206 (-7), al 24° Giovanni Manzoni con 216 (73 72 71, +3), al 28° Julien Paltrinieri con 217 (73 69 75, +4), al 34° Andrea Romano con 219 (75 69 75, +6) e al 39° Massimiliano Campigli con 221 (77 73 71, +8). Giovanni Bartoli è capitano anche della compagine Boys assistita dall’allenatore Giorgio Grillo. (Nella foto: Benedetta Moresco)

 

I RISULTATI

- Pubblicità -
660x135