Giulia Sergas ha fatto parte del gruppo delle proettes continentali invitate dalla svedese Liselotte Neumann, capitana della formazione europea, a provare il percorso dove si svolgerà la prossima Solheim Cup (16-18 agosto). Allo stage sul tracciato del Colorado Golf Club, a Parker in Colorado, hanno preso parte anche l’olandese Dewi Claire Schreefel, le svedesi Anna Nordqvist, Caroline Hedwall e Pernilla Lindberg, la spagnola Carlota Ciganda, la tedesca Caroline Masson, la francese Gwladys Nocera e l’inglese Charley Hull. Nella prima giornata c’è stato l’impegno sul tracciato, nella seconda un incontro con la stampa al quale la Sergas non ha potuto partecipare per impegni presi precedentemente. Faranno parte del team continentale 12 giocatrici: quattro saranno ammesse di diritto attraverso la classifica a punti che tiene conto delle gare del LET e dei major (che concedono punteggio doppio); altre quattro si qualificheranno attraverso il Rolex ranking e le ultime quattro riceveranno una wild card dalla capitana. Attualmente la Sergas è sesta nella graduatoria continentale e poiché non disputerà tornei del LET, avrà solo il British Womens Open per raccogliere i punti che le mancano per entrare tra le prime quattro. E’ stata convocata al Colorado GC sia per le ottime prove fornite in stagione, sia perché oltre ad essere ben messa nella classifica di cui sopra è anche la decima europea in quella mondiale, dove le prime sette sono già in squadra. Se in questo scorcio di stagione la Sergas si esprimerà ai livelli che l’hanno portata a cogliere già cinque ‘top ten’ non è escluso che possa ricevere una delle quattro wild card. La Neumann e Meg Mallon, capitana statunitense, annunceranno le formazioni a termine del British Womens Open (1-4 luglio).

- Pubblicità -
660x135