Il “Celebrity Match”, uno degli eventi che all’Hazeltine National GC, a Chaska nel Minnesota, ha fatto da prologo alla Ryder Cup, è stato vinto per 3,5-0,5 dal team costituito da otto celebrità statunitensi, tra le quali Michael Phelps, opposto ad altrettante europee, di cui ha fatto parte Alessandro Del Piero.

Il quasi cappotto ai danni dei continentali è stato preso con un segno di buon auspicio, in vista della sfida che inizierà venerdì prossimo, dagli spettatori, che comunque si sono molto divertiti e che hanno seguito con particolare attenzione  Michael Phelps, leggenda olimpica con 28 medaglie conquistate, di cui 23 d’oro. E Phelps non li ha delusi: insieme a Kelly Slater, undici volte campione del mondo di surf, ha travolto con un 6 up, l’inglese John Regis, ex sprinter di atletica leggera, e l’ex tennista Martina Navratilova, costretta a disputare sette buche a piedi nudi per delle vesciche.

Molto pubblico anche per Alessandro Del Piero (nella foto) e l’altro ex calciatore Andriy Shevchenko, sconfitti per 4 up dagli attori Rob Riggle e Kurt Russell. Nel confronto tra chef, l’americano Todd English, insieme all’ex giocatore di hockey Jeremy Roenick, ha battuto per 3 up il collega José Andrés, affiancato dal produttore inglese Nigel Lythgoe. Infine l’attore Bill Murray, altro beniamino del pubblico, e il cantante Huey Lewis hanno pareggiato con l’ex rugbista irlandese Paul O’Connell e Niall Horan, cantante chitarrista irlandese del gruppo One Direction.

Si è giocato con formula match play sulla distanza di nove buche, da completare indipendentemente dallo score.

- Pubblicità -
660x135