AGGIORNAMENTO
Al Golf Nazionale e al Terre dei Consoli GC si sono svolti gli spareggi per assegnare gli ultimi posti disponibili per la finale. Infatti dodici giocatori, sei in ciascun campo, avevano chiuso pari merito nell’ultima posizione che qualificava dei quali sono nove potevano proseguire. Tre gli italiani in corsa, tutti amateur: hanno avuto il pass al Terre dei Consoli Gianmarco Federici e Alessio Feggi, mentre Guglielmo Morelli è rimasto fuori al Golf Nazionale. In totale hanno avuto accesso alla finale 30 italiani di cui 15 dilettanti.
 
SECONDO GIRO – Non si è completamente concluso lo Stage 1 della Qualifying School dell’Alps Tour sui tre percorsi laziali del Golf Nazionale (Sutri, VT), del Terre dei Consoli Golf Club (Monterosi, VT) e del Golf Club Parco de’ Medici a Roma, tutti par 72, perché ci sarà una coda domani essendoci ancora da assegnare nove posti nella finale. Infatti sia al Golf Nazionale che al Terre dei Consoli, sei giocatori per parte hanno concluso con l’ultimo punteggio utile per passare il turno, ma ne dovranno uscire uno sul primo tracciato e due sul secondo dopo spareggio. In totale i promossi alla Qualifying School Final Stage (17-19 novembre) saranno 87 dei quali 75 sono già al sicuro e tra costoro ci sono 28 italiani di cui 13 dilettanti, mentre altri tre amateur saranno impegnati nelle buche supplementari.
Al Golf Nazionale (37 posti a disposizione per la finale) sono terminanti ex-aequo al primo posto con 142 (-2) Alessandro Notaro e gli spagnoli Sigot Lopez e Roberto Garagorri, davanti all’inglese Thomas A. Rowland (143, -1). In quinta posizione con 144 (par) gli amateur Manfredi Manica e Carlo Edoardo Arneri. Ammessi altri sei italiani (tre dilettanti).
Al Terre dei Consoli (36 posti) successo dello spagnolo David Morago con 140 (-4), che ha preceduto l’austriaco Jurgen Maurer (141, -3) e Marco Archetti (142, -2). Altri nove (tre amateur) gli italiani in finale.
Infine al Parco de’ Medici (nella foto) a segno l’australiano Will Heffernan (141. -3) che ha superato Alessandro Radig (am) secondo con 143 (-1), il quale era al vertice dopo un giro. Promossi 14 concorrenti, compresi altri otto italiani (quattro dilettanti), anziché 13 come da programma essendosi reso disponibile un posto in più. Allo Stage 1 hanno preso parte 163 concorrenti, dei quali 58 italiani, in rappresentanza di 19 nazioni.
La finale, dove 13 italiani hanno avuto accesso di diritto, si svolgerà sulla distanza di 54 buche e vedrà in gara 144 concorrenti che nei primi due giri si alterneranno al Golf Nazionale e al Terre dei Consoli, poi i primi 65 e i pari merito al 65° posto si contenderanno le 35 “carte” piene per l’Alps Tour 2021 nel turno conclusivo al Golf Nazionale.
I RISULTATI

div#nav-gallery {
width: 100% !important;
height: 160px;
overflow: hidden;
}

AGGIORNAMENTO
Al Golf Nazionale e al Terre dei Consoli GC si sono svolti gli spareggi per assegnare gli ultimi posti disponibili per la finale. Infatti dodici giocatori, sei in ciascun campo, avevano chiuso pari merito nell’ultima posizione che qualificava dei quali sono nove potevano proseguire. Tre gli italiani in corsa, tutti amateur: hanno avuto il pass al Terre dei Consoli Gianmarco Federici e Alessio Feggi, mentre Guglielmo Morelli è rimasto fuori al Golf Nazionale. In totale hanno avuto accesso alla finale 30 italiani di cui 15 dilettanti.
 
SECONDO GIRO – Non si è completamente concluso lo Stage 1 della Qualifying School dell’Alps Tour sui tre percorsi laziali del Golf Nazionale (Sutri, VT), del Terre dei Consoli Golf Club (Monterosi, VT) e del Golf Club Parco de’ Medici a Roma, tutti par 72, perché ci sarà una coda domani essendoci ancora da assegnare nove posti nella finale. Infatti sia al Golf Nazionale che al Terre dei Consoli, sei giocatori per parte hanno concluso con l’ultimo punteggio utile per passare il turno, ma ne dovranno uscire uno sul primo tracciato e due sul secondo dopo spareggio. In totale i promossi alla Qualifying School Final Stage (17-19 novembre) saranno 87 dei quali 75 sono già al sicuro e tra costoro ci sono 28 italiani di cui 13 dilettanti, mentre altri tre amateur saranno impegnati nelle buche supplementari.
Al Golf Nazionale (37 posti a disposizione per la finale) sono terminanti ex-aequo al primo posto con 142 (-2) Alessandro Notaro e gli spagnoli Sigot Lopez e Roberto Garagorri, davanti all’inglese Thomas A. Rowland (143, -1). In quinta posizione con 144 (par) gli amateur Manfredi Manica e Carlo Edoardo Arneri. Ammessi altri sei italiani (tre dilettanti).
Al Terre dei Consoli (36 posti) successo dello spagnolo David Morago con 140 (-4), che ha preceduto l’austriaco Jurgen Maurer (141, -3) e Marco Archetti (142, -2). Altri nove (tre amateur) gli italiani in finale.
Infine al Parco de’ Medici (nella foto) a segno l’australiano Will Heffernan (141. -3) che ha superato Alessandro Radig (am) secondo con 143 (-1), il quale era al vertice dopo un giro. Promossi 14 concorrenti, compresi altri otto italiani (quattro dilettanti), anziché 13 come da programma essendosi reso disponibile un posto in più. Allo Stage 1 hanno preso parte 163 concorrenti, dei quali 58 italiani, in rappresentanza di 19 nazioni.
La finale, dove 13 italiani hanno avuto accesso di diritto, si svolgerà sulla distanza di 54 buche e vedrà in gara 144 concorrenti che nei primi due giri si alterneranno al Golf Nazionale e al Terre dei Consoli, poi i primi 65 e i pari merito al 65° posto si contenderanno le 35 “carte” piene per l’Alps Tour 2021 nel turno conclusivo al Golf Nazionale.
I RISULTATI