Secondo giro dell‘AT&T Pebble Beach Pro-AM e Francesco Molinari recupera 17 posizioni (-5, 69 70). Chicco ha sfruttato la minore difficoltà del percorso di Pebble Beach ed è risalito al 15° posto. Hanno avuto vita più difficile molti altri che hanno giocato sull’altro campo del torneo, lo Spyglass Hill. Fra questi Patrick Cantlay, leader dopo 18 buche con un bellissimo -10. L’americano non è riuscito nemmeno a chiudere in par e, con il suo +1 di giornata, è scivolato al quarto posto.
Discorso opposto invece per il nuovo primo in classifica, Jordan Spieth che, dopo un lungo periodo di appannamento sembra tornato ai livelli del periodo in cui aveva vinto tre major. Per il 27enne texano un bel -5 che gli vale un complessivo score di 12 sotto il par. Alle sue spalle Daniel Berger, staccato di un colpo. Ha tenuto bene lo svedese Henrik Norlander (-10), che rispetto a ieri ha perso solo una posizione. Non è andata così bene all’emergente 19enne americano Akshay Bhatia, che ieri condivideva il secondo posto con Norlander e che con +2 è sceso in 13a posizione. Chiudono il gruppetto di testa i due inglesi Paul Casey e Tom Lewis (-9), quarti insieme a Cantlay.
Ma torniamo a Molinari. Francesco sulle 18 celebri buche di Pebble Beach ha segnato uno score senza errori. Due invece i birdie, ottenuti alla 2 e alla 17. Sulla prima (abbordabile par 5 da 520 yarde), dopo un drive a spaccare in due il fairway, perfetto l’approccio in green. E solo per pochi centimetri non è arrivato l’eagle, con il putt appena sotto il bersaglio. Perfetto invece quello sul par 3 della 17 che, da almeno cinque metri e in pendenza, si è infilato in centro buca.
Fra gli altri big, oltre all’ottimo e già citato recupero di Paul Casey (-5 di giornata e passato dal 22° al 4° posto), giornata positiva anche per Jason Day. Il campione australiano ha recuperato 18 posti ed è 14° al giro di boa. Fuori invece Rickie Fowler e Phil Michelson, che ha salutato la possibilità del sesto successo nell’AT&T Pro-AM con un brutto +10 finale.
Differentemente dagli altri anni l’AT&T Pebble Beach 2021 si svolge con formula di gara tradizionale e non Pro-AM. Il taglio è avvenuto oggi dopo 36 e non 54 buche. Sono rimasti in gara 67 concorrenti. Il montepremi è di 7.800.000 dollari.

Jason Day salta lo U.S. Open

Andrea Ronchi,

10 Giugno 2021

1 min read

DNA Golf

Edoardo Molinari,

10 Giugno 2021

3 min read

Il lavoro più difficile del mondo

Alberto Binaghi,

9 Giugno 2021

7 min read

Scusa, ma tu sei il figlio di Ugo?

Silvio Grappasonni,

9 Giugno 2021

4 min read

PGA Tour, Dustin Johnson in campo al Palmetto Championship

Andrea Ronchi,

9 Giugno 2021

1 min read

Generazione di fenomeni

Andrea Ronchi,

8 Giugno 2021

4 min read