- Pubblicità -
660x135

  Francesco Molinari (nella foto) ha effettuato il secondo giro in 72 (+2) colpi e con un totale di 141 (69 72, +1) è al 40° posto nel 141° Open Championship, il terzo major stagionale in svolgimento sul percorso del Royal Lytham & St Annes GC (par 70), a Lytham St. Annes in Inghilterra. Grande protagonista della giornata è stato lo statunitense Brandt Snedeker che si è portato al comando con 130 colpi (66 64, -10) dopo un ottimo 64 (-6). Il 32enne di Nashville, nel Tennessee, che vanta tre titoli nel PGA Tour, ha effettuato le prime 36 buche con dieci birdie, senza bogey, e ha superato di un colpo l’australiano Adam Scott (131 – 64 67 -9), leader dopo un turno. E’ al terzo posto con 134 (67 67, -6) un ottimo Tiger Woods, al quarto con 135 (-5) il danese Thorbjorn Olesen, vincitore del Sicilian Open, e al quinto con 136 (-4) Matt Kuchar, Jason Dufner, lo scozzese Paul Lawrie, il sudafricano Thomas Aiken e il nordirlandese Graeme McDowell. Al decimo con 137 (-3) il sudafricano Ernie Els, all’11° con 138 (-2) l’inglese Luke Donald, numero uno mondiale, e Steve Stricker, al 28° con 140 (par) Bubba Watson, il thailandese Thongchai Jaidee e i sudafricani Retief Goosen e Louis Oosthuizen. Sono insieme a Molinari l’indiano Jeev Milkha Singh, e Hunter Mahan e hanno un colpo in più (51.i con 142, +2) Jim Furyk, il nordirlandese Rory McIlroy, l’irlandese Padraig Harrington, il belga Nicolas Colsaerts, lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño e il sudafricano Branden Grace. Hanno evitato il taglio con l’ultimo punteggio utile di 143 (+3) al 68° posto l’inglese Lee Westwood, Keegan Bradley e l’ultrasessantenne Tom Watson. Sono usciti, tra gli altri, lo spagnolo Sergio Garcia, l’inglese Justin Rose e il sudafricano Charl Schwartzel (144, +4), il tedesco Martin Kaymer (146, +6), il nordirlandese Darren Clarke (147, +7), campione uscente, Ben Curtis, vincitore del torneo nel 2003, e il sudafricano Trevor Immelman (149, +3), Phil Mickelson e l’inglese Paul Casey (151, +11), l’argentino Angel Cabrera (152, +12) Snedecker, come detto, non ha commesso errori e ha condotto il suo 64 con sei birdie, mentre Scott ha firmato il 67 (-3) con quattro birdie e un bogey. Tiger Woods sta giocando con molta accortezza, quasi stesse facendo una partita a scacchi: rischia poco e attende con pazienda le occasioni favorevoli. Ha provato a forzare un po’ sulla buca 11, un par cinque, ma è finito nel rough ed è stato l’unico bogey a fronte di quattro birdie per il 67, l’ultimo mettendo a segno la palla dal bunker alla buca 18. Molinari aveva iniziato molto bene imbucando un lunghissimo putt alla buca cinque per il birdie, ma successivamente sono arrivati tre bogey (9ª, 12ª, 15ª). “Non sono rimasto soddisfatto – ha detto – dal gioco di ferri al green. Negli ultimi due giorni dovrò fare qualcosa per evitare questo problema”. Il torneo su Sky – L’Open Championship viene teletrasmesso quasi integralmente dalla TV satellitare Sky, in diretta e in esclusiva sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: sabato 21 luglio, dalle ore 11 alle ore 20,30; domenica 22, dalle ore 12 alle ore 19,45. Al termine di ogni diretta va in onda Studio Golf. Repliche sui canali Sky Sport 3 e Sky Sport 3 HD: sabato 21 e domenica 22, dalle ore 21,30. Commento di: Alessandra Caramico, Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi, Roberto Zappa e di Massimo Scarpa. In studio: Francesca Piantanida.  

 

 

 

 

I risultati  

 

- Pubblicità -
660x135