Alessio Battista ha ottenuto un buon nono posto con 282 (68 72 70 72, +2) colpi nell’English Boys U 16 Open Amateur Stroke Play Championship/McGregor Trophy, prestigioso torneo svoltosi sul percorso del Radcliffe on Trent Golf Club (par 70), nella città da cui il circolo prende il nome nei pressi di Nottingham in Inghilterra.
Ha vinto con 276 (64 72 70 70, -4), rimontando nel finale, l’irlandese Joshua Hill, che era stato leader nel primo turno, il quale ha recuperato i quattro colpi di ritardo che aveva dopo tre giri dallo scozzese Cameron Adam, secondo con 277 (-3) dopo un 75 (+3). In terza posizione con 279 (-1) lo spagnolo Eduardo De Los Rios e in quarta con 280 (par) l’inglese Rohan Miah e lo scozzese Cameron Johnstone.
Ha concluso al 15° posto con 286 (+6) Pietro Guido Fenoglio, risalendo sei gradini della classifica, quindi al 21° con 288 (+8) Riccardo Fantinelli, al 24° con 289 (+9) Luigi Federico Magni, al 29° con 291 (+11) Flavio Michetti e al 37° con 297 (+17) Alessandro Nardini. Non hanno superato il taglio dopo 54 buche Sebastiano Frau, 43° con 145 (+5), out per un colpo, Matteo Santopadre e Giancarlo Sari, 52.i con 147 (+7), Brando Signorini, 88° con 151 (+11), e Lorenzo Santinelli, 117° con 156 (+16).
Nella Nations Cup successo della Scozia con 275 (139 136, -5) colpi che ha superato Italia 2 (Fenoglio, Magni e Michetti), seconda con 280 (138 142, par). Settima con 285 (148 147, +5) Italia 1 (Battista, Frau e Sari). Hanno accompagnato la squadra azzurra gli allenatori Giovanni Magni e Alain Vergari. (Nella foto: il team italiano)
I RISULTATI

div#nav-gallery {
width: 100% !important;
height: 160px;
overflow: hidden;
}

Alessio Battista ha ottenuto un buon nono posto con 282 (68 72 70 72, +2) colpi nell’English Boys U 16 Open Amateur Stroke Play Championship/McGregor Trophy, prestigioso torneo svoltosi sul percorso del Radcliffe on Trent Golf Club (par 70), nella città da cui il circolo prende il nome nei pressi di Nottingham in Inghilterra.
Ha vinto con 276 (64 72 70 70, -4), rimontando nel finale, l’irlandese Joshua Hill, che era stato leader nel primo turno, il quale ha recuperato i quattro colpi di ritardo che aveva dopo tre giri dallo scozzese Cameron Adam, secondo con 277 (-3) dopo un 75 (+3). In terza posizione con 279 (-1) lo spagnolo Eduardo De Los Rios e in quarta con 280 (par) l’inglese Rohan Miah e lo scozzese Cameron Johnstone.
Ha concluso al 15° posto con 286 (+6) Pietro Guido Fenoglio, risalendo sei gradini della classifica, quindi al 21° con 288 (+8) Riccardo Fantinelli, al 24° con 289 (+9) Luigi Federico Magni, al 29° con 291 (+11) Flavio Michetti e al 37° con 297 (+17) Alessandro Nardini. Non hanno superato il taglio dopo 54 buche Sebastiano Frau, 43° con 145 (+5), out per un colpo, Matteo Santopadre e Giancarlo Sari, 52.i con 147 (+7), Brando Signorini, 88° con 151 (+11), e Lorenzo Santinelli, 117° con 156 (+16).
Nella Nations Cup successo della Scozia con 275 (139 136, -5) colpi che ha superato Italia 2 (Fenoglio, Magni e Michetti), seconda con 280 (138 142, par). Settima con 285 (148 147, +5) Italia 1 (Battista, Frau e Sari). Hanno accompagnato la squadra azzurra gli allenatori Giovanni Magni e Alain Vergari. (Nella foto: il team italiano)
I RISULTATI