L’australiana Minjee Lee è la nuova leader con 131 (67 64, -13) del TOTO Japan Classic, terz’ultimo evento in calendario nel LPGA Tour al quale sono state ammesse 78 concorrenti, nessuna italiana, che si sta svolgendo sul tracciato del Seta Golf Club (par 72), a Sjoga in Giappone.

Ben distanziata la giapponese Sakura Koiwai, seconda con 134 (-10), e ritardo più consistente per le coreane Jiyai Shin e per la nipponica Nasa Hataoka, terze con 135 (-9). Al quinto posto con 136 (-8) la spagnola Carlota Ciganda, le coreane Hee-Kyung Bae, Jae.Eun Chung e In-Kyung Kim e le giapponesi Momoko Ueda e Saki Nagamine. Al 13° con 138 (-6) Lexy Thompson e la coreana So Yeon Ryu, numero tre mondiale e leader dopo un giro, al 23° con 140 (-4) la cinese Shanshan Feng, campionessa uscente, e al 25° con 141 (-3) la thailandese Ariya Jutanugarn, numero uno del Rolex Ranking, e la canadese Brooke M. Henderson.

E’ 18ª con 139 (-5) Mo Martin, 36enne di Pasabena (California) con un titolo sul circuito, ma major (British Open, 2014),che non ha tratto gran giovamento dalla “hole in one” (buca 9, par 3, yards 178, legno 5) realizzata nel primo giro, la nona della sua carriera e la prima sul LPGA Tour.

Minjee Lee (nella foto), 22enne di Perth con quattro titoli sul circuito di cui l’ultimo a maggio (Volvik Championship), ha segnato otto birdie senza bogey per il 64 (-8). E’ la sorella maggiore di Min Woo Lee, vincitore dell’US Junior Amateur (2016), ed essendo anche lei andata a segno nel corrispondente femminile (US Girls Junior, 2012), hanno stabilito il primato di essere stati gli unici fratelli e imporsi nei due tornei junior dell’USGA. Il montepremi è di 1.500.000 dollari.

I RISULTATI