Giulia Sergas(nella foto) è stata tra le protagoniste del Wegmans LPGA Championship, il secondo major stagionale femminile, che ha concluso al nono posto con 286 colpi (69 76 69 72, -2) offrendo una grande prestazione. Sul difficile percorso del Locust Hill CC (par 72) a Pittsford nello stato di New York. ha vinto a sorpresa la cinese Shanshan Feng (282 – 72 73 70 67, -6), che nel convulso finale ha rimontato con un 67 (-5) dalla settima posizione bruciando Stacy Lewis, la giapponese Mika Miyazato, la norvegese Suzann Pettersen e la coreana Eun-Hee Ji (284, -4), quest’ultima leader dopo tre turni.

 

Tutte nelle prime posizione le altre giocatrici più forti: l’australiana Karrie Webb e la giapponese Ai Miyazato hanno concluso al sesto posto con 285 (-3) insieme a Gerina Piller, mentre Paula Creamer e la coreana Inbee Park hanno terminato con la Sergas. Appena dietro Cristie Kerr, 12ª con 287 (-1) e unica voce fuori dal coro la proette più attesa, ossia la taiwanese Yani Tseng, numero uno mondiale e campionessa uscente, 59ª con 301 (+13) e in retrovia per tutta la gara. Si è ritirata la coreana Na Yeon Choi, numero due del Rolex ranking. La Feng, 23enne e prima cinese a giocare nel LPGA Tour, ha conquistato il primo titolo nel circuito partendo come poche altre da un major, ma si era già messa in evidenza con tre successi nel Japan LPGA e imponendosi a marzo nel World Ladies Championship (individuale e a squadre), nuova versione della Coppa del Mondo femminile. Nel giro finale ha marciato spedita, non ha commesso errori e con cinque birdie ha operato il sorpasso sulle concorrenti che la precedevano.

 

La Sergas ha conseguito il suo secondo miglior risultato in un major dopo il quinto posto nell’US Womens Open del 2009 a Saucon Valley. Ha iniziato il torneo al comando, poi è retrocessa al 19° posto nel secondo giro quando è scesa in campo dopo aver appreso la notizia della scomparsa della nonna (per onorarla, ha indossato un cappellino ove era scritto “Nonna I love you” di cui ha pubblicato la foto su Facebook) quindi è risalita al terzo. Nel quarto è partita un po’ contratta ed è arrivata al giro di boa gravata di due bogey. Nel rientro ha cambiato marcia e ha concluso con il 72 del par segnando tre birdie e un bogey sulla 18. Alla Feng è andato un assegno di 375.000 dollari su un montepremi di 2.500.000 euro. La Sergas ha percepito 51.742 dollari.   I risultati

 

- Pubblicità -
660x135