Volata finale per il titolo con tre coreane al proscenio nell’ANA Inspiration, il primo dei cinque major stagionali femminili che si sta svolgendo sul percorso del Dinah Shore Tournament Course (par 72), al Mission Hills CC di Rancho Mirage in California.
E’ passata a condurre Jin Young Ko con 208 (69 71 68, -8) davanti a In-Kyung Kim, in vetta dopo due turni e ora seconda con 209 (-7), e a Mi Hyang Lee (211, -5), che condivide la terza piazza con Danielle Kang. Un po’ lontane, ma con qualche chance di correre per la vittoria Stacy Lewis, la coreana Sung Hyun Park, numero uno mondiale, e la canadese Brooke M. Henderson, ottave con 214 (-2), mentre è difficile un recupero di Lexi Thompson, 15ª con 215 (+1).
Fuori gioco la giapponese Nasa Hataoka, 37ª con 218 (-2), la neozelandese Lydia Ko, 47ª con 219 (+3), e la thailandese Ariya Jutanugarn, numero due del Rolex ranking, 50ª con 220 (+4) e piuttosto sotto tono in questo periodo.
Jin Young Ko (nella foto), 24enne di Seoul, numero cinque mondiale con tre successi sul LPGA Tour e 13 sul LPGA of Korea Tour, ha realizzato un 68 (-4) un po’ articolato con sette birdie, un bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di tre milioni di dollari.
I RISULTATI
 
 

div#nav-gallery {
width: 100% !important;
height: 160px;
overflow: hidden;
}

Volata finale per il titolo con tre coreane al proscenio nell’ANA Inspiration, il primo dei cinque major stagionali femminili che si sta svolgendo sul percorso del Dinah Shore Tournament Course (par 72), al Mission Hills CC di Rancho Mirage in California.
E’ passata a condurre Jin Young Ko con 208 (69 71 68, -8) davanti a In-Kyung Kim, in vetta dopo due turni e ora seconda con 209 (-7), e a Mi Hyang Lee (211, -5), che condivide la terza piazza con Danielle Kang. Un po’ lontane, ma con qualche chance di correre per la vittoria Stacy Lewis, la coreana Sung Hyun Park, numero uno mondiale, e la canadese Brooke M. Henderson, ottave con 214 (-2), mentre è difficile un recupero di Lexi Thompson, 15ª con 215 (+1).
Fuori gioco la giapponese Nasa Hataoka, 37ª con 218 (-2), la neozelandese Lydia Ko, 47ª con 219 (+3), e la thailandese Ariya Jutanugarn, numero due del Rolex ranking, 50ª con 220 (+4) e piuttosto sotto tono in questo periodo.
Jin Young Ko (nella foto), 24enne di Seoul, numero cinque mondiale con tre successi sul LPGA Tour e 13 sul LPGA of Korea Tour, ha realizzato un 68 (-4) un po’ articolato con sette birdie, un bogey e un doppio bogey. Il montepremi è di tre milioni di dollari.
I RISULTATI
 
 

- Pubblicità -
660x135