Lexi Thompson (268 – 64 72 64 68, -20), numero quattro mondiale, ha dominato nell’Honda LPGA Thailand, torneo a invito del LPGA Tour al quale sono state ammesse 70 concorrenti, tra cui nessuna italiana, disputato sul percorso del Siam Country Club (par 72), a Chonburi in Thailandia.

Acquisito un buon vantaggio di quattro colpi dopo 54 buche, la 21enne di Coral Springs (Florida) ha temuto alto il ritmo e con un 68 (-4 con un eagle, tre birdie, un bogey) ha allungato ulteriormente sulla coreana In Gee Chun (274, -14) e ha siglato il settimo titolo nel circuito (un major compreso). In terza posizione con 275 (-13) Jessica Korda e la coreana Amy Yang, campionessa uscente, in quinta con 277 (-11) la giapponese Haru Nomura, e le coreane Chella Choi ed Hee Young Park.
Mai in partita Paula Creamer, 24ª con 286 (-2), la coreana Inbee Park, numero due del Rolex Ranking, 30ª con 287 (-1), e Stacy Lewis, numero tre, 35ª con 288 (par). Deludenti la cinese Shanshan Feng e la norvegese Suzann Pettersen, 48.e con 291 (+3), l’australiana Karrie Webb, 60ª con 294 (+6), e Michelle Wie, 65ª con 299 (+11).
TERZO GIRO Lexi Thompson, numero quattro mondiale, è tornata con 200 colpi (64 72 64, -16) al vertice della graduatoria, dove era già stata dopo il turno d’apertura, nell’Honda LPGA Thailand, torneo a invito del LPGA Tour al quale sono state ammesse 70 concorrenti, tra cui nessuna italiana, che si sta svolgendo sul tracciato del Siam Country Club (par 72), a Chonburi in Thailandia.
La statunitense è braccata da tre coreane, In Gee Chun (204, -12), Amy Yang (205, -11), campionessa uscente, ed Hee Young Park (207, -9), che probabilmente sono abbastanza lontane per poter tentare un sorpasso. Sono sicuramente fuori gioco la cinese Xi Yu Lin e la coreana Ha Na Jang, quinte con 208 (-8), e possono solo pensare a migliorare la classifica Paula Creamer, 16ª con 213 (-3), la coreana Inbee Park e Stacy Lewis, rispettivamente numero due e tre del Rolex ranking, 36.e con 216 (par).
Prestazione decisamente sotto tono della cinese Shanshan Feng e della norvegese Suzann Pettersen, 50.e con 219 (+3), dell’australiana Karrie Webb, 54ª con 220 (+4), e di Michelle Wie, 66ª con 226 (+10). Il montepremi è di 1.600.000 dollari.
SECONDO GIRO – La coreana Amy Yang (135 – 66 69, -9), campionessa uscente, ha rilevato Lexi Thompson, ora seconda con 136 (-8) insieme a Jessica Korda e alla coreana Q Baek, in vetta alla graduatoria dell’Honda LPGA Thailand, torneo a invito del LPGA Tour al quale sono state ammesse 70 concorrenti, tra le quali nessuna italiana, che si sta svolgendo sul tracciato del Siam Country Club (par 72), a Chonburi in Thailandia.
Sono al quinto posto con 138 (-6) colpi la giapponese Haru Nomura e le coreane Chella Choi, In Gee Chun e Ha Na Jang, al nono con 139 (-5) la cinese Xi Yu Lin, al 16° con 142 (-2) Stacy Lewis e Paula Creamer e al 24° con 143 (-1) la norvegese Suzann Pettersen. In coda Michelle Wie e la coreana Inbee Park, numero due mondiale, 60.e con 148 (+4), la cinese Shanshan Feng, 63ª con 149 (+5), e Karrie Webb, 69ª e ultima insieme a Jane Park con 153 (+9). Il montepremi è di 1.600.000 dollari.
PRIMO GIRO – Partenza a grande andatura di Lexi Thompson, numero quattro mondiale, leader con 64 (-8) colpi nell’Honda LPGA Thailand, torneo a invito del LPGA Tour al quale sono state ammesse 70 concorrenti, tra le quali nessuna italiana, che si sta svolgendo sul tracciato del Siam Country Club (par 72), a Chonburi in Thailandia. Subito dietro due coreane, Q Baek, seconda con 65 (-7), e Amy Yang, campionessa uscente, terza con 66 (-6).
In quarta posizione con 68 (-4) la spagnola Azahara Muñoz e la coreana Jenny Shin e tra le nove proette in sesta con 69 (-3) Paula Creamer, la svedese Anna Nordqvist e le coreane Sei Young Kim e Ha Na Jang. Già pesante lo svantaggio per la norvegese Suzann Pettersen e per la cinese Xi Yu Lin, 19.e con 71 (-1), per la coreana Inbee Park, numero due mondiale, 27ª con 72 (par), per l’altra cinese Shanshan Feng, 39ª con 73 (+1). In bassa classifica Michelle Wie, 54ª con 74 (+2), Stacy Lewis, 60ª con 75 (+3), e l’australiana Karrie Webb, 66ª con 76 (+4). Il montepremi è di 1.600.000 dollari.
PROLOGO – Sul tracciato del Siam Country Club, a Chonburi in Thailandia, settanta concorrenti daranno vita all’Honda LPGA Thailand (25-28 febbraio), uno dei tornei a numero chiuso che caratterizzano la parte iniziale e quella terminale del LPGA Tour.
Assente Lydia Ko, leader mondiale, calamitano l’attenzione la coreana Inbee Park, Stacy Lewis, Lexi Thompson e l’altra coreana Sei Young Kim, che seguono la neozelandese nel Rolex Ranking.
Tra le altre partecipanti ricordiamo Michelle Wie, Paula Creamer, le coreane Amy Yang, campionessa uscente, e Na Yeon Choi, le cinesi Shanshan Feng e Xi Yu Lin, l’australiana Karrie Webb, la norvegese Suzann Pettersen e la svedese Anna Nordqvist. Non vi sono proettes italiane. Il montepremi è di 1.600.000 dollari.
I risultati

- Pubblicità -
660x135