La prodezza l’ha già effettuata nella prequalifica, dove si è guadagnata un posto nel field che invece ha mancato una campionessa quale Paula Creamer, e ora si è ben difesa nel primo giro del Ricoh Womens British Open, il quarto dei cinque major stagionali femminili. Ludovica Farina (nella foto), 22enne portacolori del GC Siracusa, ha girato in 73 (+1) colpi e si è posizionata al 61° posto facendo meglio di tante campionesse come, ad esempio Inbee Park, numero due mondiale, 113ª con 76 (+4).

Sul percorso del Royal Lytham & St. Annes Golf Links (par 72), a Lytham St Annes in Inghilterra, l’australiana Minjee Lee è leader con 65 (-7) colpi, la giapponese Mamiko Hisa, seconda on 66 (-6), le coreane Mi Hyang Lee e Sung Hyun Park, la taiwanese Teresa Lu, l’inglese Georgia Hall e la thailandese Pornanong Phatlum, terze con 67 (-5).

Non hanno perso molto terreno la neozelandese Lydia Ko, ottava con 68 (-4), la canadese Brooke M. Henderson e la coreana So Yeon Ryu, 11.e con 69 (-3), l’altra coreana In-Kyung Kim, campionessa uscente, 20ª con 70 (-2), la thailandese Ariya Jutanugarn, ritornata numero uno mondiale, e la cinese Shanshan Feng, 28.e con 71 (-1). Il montepremi è di 3.250.000 dollari.

 

I RISULTATI

- Pubblicità -
660x135