L’azzurra Emilie Alba Paltrinieri fa  parte del team giovanile europeo che sfida la selezione dai pari età Under 18 degli Stati Uniti nella Junior Ryder Cup, in programma il 26 e 27 settembre all’Interlachen Country Club di Edina nel Minnesota.

Le squadre sono composte da 12 giocatori, sei ragazzi e sei ragazze, che competono su due giornate: nella prima di disputano sei foursome al mattino e sei fourball a coppie miste nel pomeriggio, poi i 12 singoli nella seconda. Oltre alla Paltrinieri, 15 anni, sono nella compagine continentale l’austriaca Emma Spitz, la francese Pauline Roussin-Bouchard, le svedesi Frida Kinhult, Julia Engstrom e Beatrice Wallin, il norvegese Kristoffer Reitan, il francese Adrien Pendaries, il finlandese Matias Honkala,il danese Jonathan Gøth-Rasmussen, il tedesco Falko Hannisch  e lo svedese Marcus Svensson.

La compagine americana sarà composta da Alyaa Abdulghany, Hailee Cooper, Gina Kim, Lucy Li, Emilia Migliaccio, Kaitlyn Papp, Wilson Furr, Noah Goodwin, Eugene Hong, Davis Shore, Patrick Welch e Norman Xiong.

La prima edizione del torneo si è disputata nel 1997 e fu appannaggio degli Stati Uniti, poi si sono avuti quattro successi europei, l’ultimo con un pari da defender, quindi quattro vittorie i fila degli americani che  nel 2014 si sono imposti per 16-8 e conducono per 5-4.

Le due formazioni parteciperanno il 28 settembre al “Friendship Match” una delle manifestazioni che Hazeltine National Golf Club anticipano l’inizio della Ryder Cup (30 settembre-2 ottobre).

Nella foto: Emilie Alba Paltrinieri

- Pubblicità -
660x135