Andrea Romano (203 – 70 67 66, -10) ha raggiunto in vetta alla classifica lo statunitense Alex Vogelsong (203 – 67 66 70, -10) e correrà per il titolo nel giro finale del Junior Orange Bowl Championship, il prestigioso torneo giovanile che si sta disputando sul percorso del Biltmore Golf Course (par 71), a Coral Gables in Florida, e al quale prendono parte 93 selezionati concorrenti, 53 nel campionato maschile e 40 in quello femminile.

Probabilmente si assisterà a una sorta di match play tra i due leader, poiché il terzo classificato, il britannico Barclay Brown (208, -5) ha un ritardo di ben cinque colpi. Al quarto posto con 211 (-2) lo spagnolo José Luis Ballester e l’americano Jake Beber-Frankel e al 18° con 219 (72 71 76, +6) Pietro Bovari, che ha perso nove posizioni.

Romano ha iniziato il terzo turno con quattro colpi di ritardo da Vogelsong e li ha recuperati con un parziale di 66 (-5) frutto di sei birdie, di cui quattro a chiudere, e di un bogey contro il 70 (-1) dell’avversario dovuto a quattro birdie e a tre bogey.

Nel campionato femminile la tedesca Nina Lang (206 – 72 67 67, -7) ha allungato il passo e affronterà il turno decisivo con un margine di quattro lunghezze sulla peruviana Daniela Ballesteros (210, -3), di otto sulla giapponese Mayu Wakui (214, +1) e di dieci sulla finlandese Kerttu Hiltunen e sulla britannica Darcey Harry (216, +3). E’ al 25° posto con 231 (78 75 78, +18) Cecilia Durante, figlia del Consigliere Federale Marco, che si impose nel 1979, imitato poi nel 2013 da Renato Paratore, unici due azzurri a iscrivere il proprio nome in un albo d’oro che comprende tanti atleti di peso tra i quali Tiger Woods, Mark Calcavecchia, il colombiano Camilo Villegas e il giapponese Ryuji Imada. (Nella foto, da sinistra: Pietro Bovari, Cecilia Durante, Andrea Romano)

I RISULTATI

 

- Pubblicità -
660x135