In Sardegna l’Italia punta in alto. Il Vicepresidente Vicario FIG Antonio Bozzi: “Un orgoglio ospitare queste competizioni”. Anna Roscio, capitana azzurra: “Non ci poniamo limiti”
L’ultima rifinitura, la riunione tra le capitane, quindi le foto di gruppo e la cerimonia d’apertura. E adesso lo spettacolo. Si alza il sipario sull’European Ladies’ Team Championship. Sul percorso dell’Is Molas Golf Resort di Santa Margherita di Pula (Cagliari) – teatro in passato di quattro edizioni dell’Open d’Italia – grande attesa per le Ladies azzurre reduci dal quarto posto del 2018 (in Austria) e tra le sicure protagoniste della competizione.
Letizia Bagnoli, Alessandra Fanali, Clara Manzalini, Angelica Moresco, Alessia Nobilio e Anna Zanusso. Queste le sei moschettiere della Nazionale italiana che, davanti al proprio pubblico, puntano in alto. Capitanate da Anna Roscio (coordinatrice delle Squadre Nazionali femminili della Federazione Italiana Golf) e guidate da Roberto Zappa (team advisor) le Ladies dovranno vedersela con corazzate della disciplina. Dalla Svezia (campione in carica) all’Austria passando per Inghilterra, Spagna e Francia. Venti le compagini in campo in un torneo organizzato dalla Federazione Italiana Golf in collaborazione con l’European Golf Association (EGA) e l’Is Molas Golf Resort.
Ad accompagnare le Ladies azzurre, oltre alla Roscio e a Zappa, anche Stefano Soffietti (allenatore) e Luciano Bonici (fisioterapista). A dare il via allo show la cerimonia d’apertura andata in scena alla presenza, tra gli altri, di Antonio Bozzi, Vicepresidente Vicario della Federazione Italiana Golf. E, ancora: Stefano Manca, Segretario Onorario della Federazione Italiana Golf, Alberto Treves de Bonfili, Consigliere Federale, e Roberto Pappalardo, Presidente dell’Is Molas Golf Resort .
Formula di gara – Dopo la qualificazione su 36 buche medal (cinque risultati giornalieri su sei validi per la classifica) le prime otto compagini saranno ammesse nel primo girone di match play in cui si competerà per il titolo. Le altre selezioni accederanno nel secondo e nel terzo girone in cui si assegneranno le posizioni dalla nona a scendere.
Le dichiarazioni
Antonio Bozzi (Vicepresidente Vicario della Federazione Italiana Golf): “Per la Federazione Italiana Golf, guidata dal presidente Franco Chimenti, è davvero importante organizzare competizioni di questa rilevanza. Perché offrono l’occasione di mettere in mostra capacità organizzative anche in vista dell’edizione italiana della Ryder Cup 2022. Per quel che riguarda l’European Ladies’ Team Championship l’Italia vanta una squadra che nutre grandi ambizioni e punterà a salire sul podio. Questo è un percorso meraviglioso, dal grande splendore, che tutti in questi giorni potranno ammirare”.
Anna Roscio (Coordinatrice delle squadre Nazionali femminili FIG e capitana delle Ladies azzurre a Is Molas): “Ormai ci siamo, abbiamo fatto una bellissima prova campo e adesso è arrivato il momento di dimostrare il nostro valore. Le ragazze conoscono alla perfezione il percorso, da capitana cercherò di farle divertire al massimo perché il divertimento è una delle chiavi del successo. Le ho viste tranquille, serene e desiderose di mettersi in mostra. Si vedranno tanti birdie, proveremo ovviamente a realizzarne il più possibile. L’obiettivo? Non ci poniamo limiti”.

div#nav-gallery {
width: 100% !important;
height: 160px;
overflow: hidden;
}

In Sardegna l’Italia punta in alto. Il Vicepresidente Vicario FIG Antonio Bozzi: “Un orgoglio ospitare queste competizioni”. Anna Roscio, capitana azzurra: “Non ci poniamo limiti”
L’ultima rifinitura, la riunione tra le capitane, quindi le foto di gruppo e la cerimonia d’apertura. E adesso lo spettacolo. Si alza il sipario sull’European Ladies’ Team Championship. Sul percorso dell’Is Molas Golf Resort di Santa Margherita di Pula (Cagliari) – teatro in passato di quattro edizioni dell’Open d’Italia – grande attesa per le Ladies azzurre reduci dal quarto posto del 2018 (in Austria) e tra le sicure protagoniste della competizione.
Letizia Bagnoli, Alessandra Fanali, Clara Manzalini, Angelica Moresco, Alessia Nobilio e Anna Zanusso. Queste le sei moschettiere della Nazionale italiana che, davanti al proprio pubblico, puntano in alto. Capitanate da Anna Roscio (coordinatrice delle Squadre Nazionali femminili della Federazione Italiana Golf) e guidate da Roberto Zappa (team advisor) le Ladies dovranno vedersela con corazzate della disciplina. Dalla Svezia (campione in carica) all’Austria passando per Inghilterra, Spagna e Francia. Venti le compagini in campo in un torneo organizzato dalla Federazione Italiana Golf in collaborazione con l’European Golf Association (EGA) e l’Is Molas Golf Resort.
Ad accompagnare le Ladies azzurre, oltre alla Roscio e a Zappa, anche Stefano Soffietti (allenatore) e Luciano Bonici (fisioterapista). A dare il via allo show la cerimonia d’apertura andata in scena alla presenza, tra gli altri, di Antonio Bozzi, Vicepresidente Vicario della Federazione Italiana Golf. E, ancora: Stefano Manca, Segretario Onorario della Federazione Italiana Golf, Alberto Treves de Bonfili, Consigliere Federale, e Roberto Pappalardo, Presidente dell’Is Molas Golf Resort .
Formula di gara – Dopo la qualificazione su 36 buche medal (cinque risultati giornalieri su sei validi per la classifica) le prime otto compagini saranno ammesse nel primo girone di match play in cui si competerà per il titolo. Le altre selezioni accederanno nel secondo e nel terzo girone in cui si assegneranno le posizioni dalla nona a scendere.
Le dichiarazioni
Antonio Bozzi (Vicepresidente Vicario della Federazione Italiana Golf): “Per la Federazione Italiana Golf, guidata dal presidente Franco Chimenti, è davvero importante organizzare competizioni di questa rilevanza. Perché offrono l’occasione di mettere in mostra capacità organizzative anche in vista dell’edizione italiana della Ryder Cup 2022. Per quel che riguarda l’European Ladies’ Team Championship l’Italia vanta una squadra che nutre grandi ambizioni e punterà a salire sul podio. Questo è un percorso meraviglioso, dal grande splendore, che tutti in questi giorni potranno ammirare”.
Anna Roscio (Coordinatrice delle squadre Nazionali femminili FIG e capitana delle Ladies azzurre a Is Molas): “Ormai ci siamo, abbiamo fatto una bellissima prova campo e adesso è arrivato il momento di dimostrare il nostro valore. Le ragazze conoscono alla perfezione il percorso, da capitana cercherò di farle divertire al massimo perché il divertimento è una delle chiavi del successo. Le ho viste tranquille, serene e desiderose di mettersi in mostra. Si vedranno tanti birdie, proveremo ovviamente a realizzarne il più possibile. L’obiettivo? Non ci poniamo limiti”.