La coreana Sung Hyun Park, scesa al quarto posto nei valori mondiali, difende il titolo nel KPMG Women’s PGA Championship (20-23 giugno), il terzo dei cinque major stagionali femminili in programma su difficile percorso dell’Hazeltine National Golf Club, che ha ospitato la Ryder Cup nel 2016, a Chaska nel Minnesota, e dove sarà in gara Giulia Molinaro.
La coreana Jin Young Ko, leader del Rolex ranking, la statunitense Lexi Thompson, numero due, l’australiana Minjee Lee, numero tre, e la canadese Brooke M. Henderson, che con il successo della scorsa settimana nel Meijer Classic è divenuta la numero cinque, sono le concorrenti più gettonate nelle previsioni della vigilia, ma sono tante altre le candidate al titolo.
Tra costoro ricordiamo Jessica Korda, le giapponesi Nasa Hataoka, e Haru Nomura, la thailandese Ariya Jutanugarn, la coreane So Yeon Ryu e Inbee Park, campionessa olimpica a Rio 2016, e la cinese Shanshan Feng. Non riscuote molto credito la possibilità di un bis da parte di Sung Hyun Park, che attraversa un periodo difficile. Il montepremi è di 3.850.000 dollari. (Nella foto: Giulia Molinaro)

div#nav-gallery {
width: 100% !important;
height: 160px;
overflow: hidden;
}

La coreana Sung Hyun Park, scesa al quarto posto nei valori mondiali, difende il titolo nel KPMG Women’s PGA Championship (20-23 giugno), il terzo dei cinque major stagionali femminili in programma su difficile percorso dell’Hazeltine National Golf Club, che ha ospitato la Ryder Cup nel 2016, a Chaska nel Minnesota, e dove sarà in gara Giulia Molinaro.
La coreana Jin Young Ko, leader del Rolex ranking, la statunitense Lexi Thompson, numero due, l’australiana Minjee Lee, numero tre, e la canadese Brooke M. Henderson, che con il successo della scorsa settimana nel Meijer Classic è divenuta la numero cinque, sono le concorrenti più gettonate nelle previsioni della vigilia, ma sono tante altre le candidate al titolo.
Tra costoro ricordiamo Jessica Korda, le giapponesi Nasa Hataoka, e Haru Nomura, la thailandese Ariya Jutanugarn, la coreane So Yeon Ryu e Inbee Park, campionessa olimpica a Rio 2016, e la cinese Shanshan Feng. Non riscuote molto credito la possibilità di un bis da parte di Sung Hyun Park, che attraversa un periodo difficile. Il montepremi è di 3.850.000 dollari. (Nella foto: Giulia Molinaro)