Altra mazzata su tutto il circuito mondiale del golf, che perde un numero considerevole di tornei nel mese di aprile. Il principale di essi è il PGA Championship, che paradossalmente è uno dei pochissimi ad avere ancora delle speranze di essere salvato, dal momento che il Major programmato dal 14 al 17 maggio verrà posticipato. Sul PGA Tour sono stati cancellati poco fa altri quattro eventi oltre a quelli messi in ginocchio dalla pandemia di coronavirus fino a questo momento, Masters incluso: si tratta di RBC Heritage, Zurich Classic of New Orleans, Wells Fargo Championship e AT&T Byron Nelson. Sconvolta anche la programmazione dei tour collaterali, con 8 eventi cancellati, 19 posticipati e uno già riprogrammato con successo a settembre. Anche sullo European Tour c’è da registrare una nuova modifica al calendario: viene infatti rinviato l’Andalucia Valderrama Masters, organizzato dalla fondazione di Sergio Garcia. La pandemia, va ricordato, sta in questo momento costringendo la Spagna ad attuare misure estremamente drastiche, molto simili a quelle attualmente in essere in Italia. La ripresa ufficiale del golf, dunque, slitta verso la seconda metà di maggio. La PGA of America ha inoltre assicurato che, per il momento, lo US Open rimane nelle sue date (18-21 giugno) al Winged Foot Golf Club di New York. CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF federico.rossini@oasport.it Clicca qui per seguire OA Sport su InstagramClicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina FacebookClicca qui per iscriverti al nostro gruppoClicca qui per seguirci su Twitter Foto: LaPresse