Fino a tre settimane fa, John Catlin non aveva mai vinto sull’European Tour. In questo lasso di tempo, appena 21 giorni, il ventinovenne di Sacramento si è tolto due grandi soddisfazioni: la prima all’Andalucia Masters e la seconda all’Irish Open, nel quale succede a Jon Rahm e si fregia delle stimmate di primo a vincere a Galgorm Castle. Spettacolare il suo ultimo giro, con il -6 che lo porta a sigillare il -10 del trionfo grazie a otto birdie e un bogey. Per lui, alla decima vittoria da pro considerando anche l’Asian Tour e gli altri circuiti minori asiatici, in premio c’è il numero 84 dell’OWGR. Al secondo posto si classifica l’inglese Aaron Rai, con -8, un giro pari con il par, ma soprattutto un fatale bogey all’ultima buca che ne rovina le speranze di successo. Terzo posto per il thailandese Jazz Janewattananond e l’australiano Maverick Antcliff, entrambi a -7, anche se quello che ha più da recriminare è Janewattananond, che a due terzi del proprio giro si era trovato in testa al torneo. prima di incappare in un doppio bogey alla 14. Quinto posto a -6 per gli svedesi Joakim Lagergren e Oscar Lengden, mentre a -5 in settima posizione c’è l’altro grande protagonista di giornata, il paraguaiano Fabrizio Zanotti, che di posti ne rimonta 18 grazie ai 63 colpi impiegati oggi e si inserisce assieme all’inglese Jordan Smith e all’australiano Lucas Herbert. Decimo da solo a -4, sia in totale che di giornata, il polacco Adam Meronk. CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF federico.rossini@oasport.it Clicca qui per seguire OA Sport su InstagramClicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina FacebookClicca qui per iscriverti al nostro gruppoClicca qui per seguirci su Twitter Foto: Yu Chun Christopher Wong / Shutterstock.com