Francesco Molinari torna in gara. Dopo quasi sette mesi, il torinese, vincitore dell’Open Championship 2018, riprende a calcare i campi: tra i big del circuito mondiale era l’unico a non aver ancora disputato alcun torneo dopo il lockdown. L’occasione è data dallo Shriners Hospitals for Children Open a Las Vegas, che fa parte della stagione 2020-2021 del PGA Tour e che prenderà il via giovedì. Un’assenza, quella di Molinari, che affonda le sue radici nel trasferimento, insieme alla famiglia, da Londra alla California, oltre naturalmente al lockdown. Pochissime notizie sono filtrate da lui e dal suo entourage in questi mesi, ma negli ultimi tempi era stato lui stesso a rassicurare tutti: sarebbe rientrato quando se la sarebbe sentita, e questo momento è evidentemente arrivato. L’ultimo suo torneo, peraltro, neanche l’ha potuto concludere, perché il Players Championship è stato interrotto dopo il primo giro a causa dell’evolversi della pandemia di coronavirus, che nella metà di marzo ha bloccato lo sport praticamente in tutto il mondo. Nel corso del 2020 Molinari, nel frattempo sceso al numero 73 della classifica mondiale a causa dell’assenza prolungata, ha superato soltanto una volta il taglio, al WGC-Mexico Championship, dove ha chiuso al 53° posto. A Las Vegas, dove sarà favorito Bryson DeChambeau, molti occhi saranno puntati sul ritorno di Chicco, al quale non si può dire altro che bentornato. Forse non sarà subito al massimo, ma per quello il tempo c’è. Del resto, di anni per fare risultati di rilievo ce ne sono ancora tanti, e una dimostrazione è arrivata proprio nell’ultimo weekend: porta il nome e il cognome di Sergio Garcia. CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF federico.rossini@oasport.it Clicca qui per seguire OA Sport su InstagramClicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina FacebookClicca qui per iscriverti al nostro gruppoClicca qui per seguirci su Twitter Foto: Valerio Origo