Dopo i primi due giri divisi tra Bushwillow Course e Firethorn Course, il South African Open hosted by the City of Johannesburg si ferma proprio su quest’ultimo percorso per le ultime due giornate. Il terzo giro vede ritornare al comando Louis Oosthuizen, che era stato spodestato ieri da Charl Schwartzel in una lotta tra padroni di casa. Il trentaseienne nato a Mossel Bar si è ripreso la testa con un giro in -4, che lo porta a un totale di 14 colpi sotto il par. Dietro di lui, assieme al già citato Schwartzel, ci sono lo zambiano Madalitso Muthiya e l’inglese Matt Wallace, che è anche l’unico dei tre ad aver effettuato un giro in crescendo (-3 lui, pari con il par e +1 gli altri due). La top ten in realtà comprende più di dieci persone, perché dietro Oosthuizen e il trio in seconda posizione c’è un gran numero di golfisti a -8, al quinto posto: i sudafricani Ernie Els, Branden Grace e Jbe Kruger, il brasiliano Adilson da Silva, lo scozzese Robert MacIntyre, il danese Jeff Winther, il tedesco Bernd Ritthammer e il rappresentante dello Zimbabwe Mark Williams. Oltre a Oosthuizen, hanno effettuato il miglior giro di oggi in -4 il cileno Matias Calderon (13° a -7) e l’inglese Chris Pailsey (22° a -6). Non c’è più alcun italiano in gara, perché i cinque presenti sono stati eliminati nella giornata di ieri, non avendo superato il taglio. CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL GOLF federico.rossini@oasport.it Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina FacebookClicca qui per iscriverti al nostro gruppoClicca qui per seguirci su Twitter Credits: masuti / Shutterstock

- Pubblicità -
660x135