Giornata decisiva, quella di oggi, sabato 24 Luglio, per l’European Ladies’ Amateur Championship, che assegna il titolo a una tra le sessantatre atlete che hanno passato il taglio.

Il torneo è in corso al Circolo Golf Royal Park I Roveri di Torino ed è una delle competizioni dilettantistiche più importanti a livello planetario. Nel field di partenza erano presenti venticinque delle prime cento giocatrici del Ranking mondiale.

Il campo ieri ha emesso i suoi primi verdetti. Prevalentemente scandinave le promosse all’ultima tornata, soprattutto svedesi e danesi. Oltre a loro qualche spagnola e anche otto italiane, sulle 18 che hanno preso il via mercoledì scorso.

Un bel risultato di squadra, che vede al momento nella migliore posizione Carolina Melgrati, sesta a 5 colpi dalla vetta. Tra le azzurre che hanno passato il taglio anche Matilde Innocenti Angelini e Giulia Bellini, quattordicesime a -1, Alessandra Fanali e Benedetta Moresco diciottesime in par. Più attardate, ma ancora in gara, Clara Manzalini, Caterina Don e Alessia Nobilio.

Pronostico aperto

Una giornata difficile la terza. Sia per la posta in palio, sia per il caldo che non ha risparmiato nemmeno le atlete partite alle sette del mattino e che hanno chiuso il loro giro poco prima di mezzogiorno.

Miglior score per la danese Julie Boysen con 5 sotto al par. In testa è rimasta Sara Kjellke che, partita a -8 con tre colpi di vantaggio, complice un giro in stretto par ne conserva solo uno per la giornata finale rispetto alle connazionali Ingrid Lindblad (71 69 69) e Beatrice Wallin (69 70 70), seconde con 209 (-7).

Dalle dichiarazioni, la Kjellke non sembra però preoccupata per aver perso buona parte del suo vantaggio: «Può ancora succedere di tutto. Qui ci sono giocatrici molto valide, quindi so che devo impegnarmi al massimo per potermi giocare il titolo: questo sarà il mio unico pensiero».

And the winner is…

Questo pomeriggio, verso le 15.00, si conoscerà il nome della Regina d’Europa, che sarà premiata da Donna Allegra Agnelli, presidente del Circolo e artefice dello spostamento di sede, deciso solo in giugno a causa del perdurare delle limitazioni ai viaggi nel Regno Unito, dove era inizialmente programmato.

(24 luglio 2021)

È Nicolai Hojgaard il vincitore del DS Automobiles 78° Open d’Italia. Al Marco Simone Golf &…

Si conclude nel segno di Nicolai Hojgaard la terza giornata dell’Open d’Italia, in corso al Marco…

È sufficiente un tranquillo -3 di giornata all’australiano Min Woo Lee per issarsi sul gradino più…

La prima giornata del 78° Open d’Italia va in archivio nel segno di Henrik Stenson, al comando dopo…