Lo statunitense Julian Suri, con un gran giro finale in 64 (-7) colpi e lo score di 265 (67 69 65 64, -19) ha vinto il Made in Denmark ottenendo il primo titolo nell’European Tour. Sul percorso dell’Himmerland Golf & Spa Resort (par 71) di Farso in Danimarca, Edoardo Molinari si è classificato 64° con 284 (72 69 70 73, par) e Luca Cianchetti 72° con 295 (69 71 76 79, +11).

Suri ha sorpassato l’inglese David Horsey, leader dopo tre turni e secondo con 269 (-15), che ci ha messo del suo con un triplo bogey sul 18° green, mentre non sono mai stati in corsa per il titolo gli altri tre inglesi Ben Evans, Steve Webster e Chris Paisley, terzi con 271 (-13). Al sesto posto con 272 (-12) il sudafricano Haydn Porteous, il francese Benjamin Hebert, l’australiano Wade Hormsby e l’inglese Matt Wallace.

Julian Suri (nella foto), 26enne di New York, stava disputando un’ottima stagione nel Challenge Tour, dove aveva anche vinto il D+D Czech Challenge, e ora potrà passare sul circuito maggiore grazie ai sette birdie con cui ha confezionato il 64 vincente. Ha ricevuto un assegno di 300.000 euro su un montepremi di 1.800.000 euro.

Edoardo Molinari ha segnato quattro birdie e sei bogey per il 73 (+2) e Luca Cianchetti, dopo due buoni giri, ha ceduto nei successivi due concludendo con un 79 (+8, con tre birdie, sei bogey, un doppio e un triplo bogey). Sono usciti al taglio Nino Bertasio, 74° con 143 (70 73, +1), e Andrea Maestroni, 145° con 152 (74 78, +10). Non è partito Renato Paratore a causa di un problema alla schiena.

 

I RISULTATI

- Pubblicità -
660x135