Il sudafricano Thomas Aiken si è imposto con 264 colpi (66 65 66 67, -20) nell’Africa Open (European Tour) svoltosi all’East London Golf Club (par 71), a East London in Sudafrica. Il 30enne di Johannesburg ha firmato il terzo titolo nel circuito superando con un birdie alla prima buca di spareggio, grazie a un putt messo a segno da una decina di metri, l’inglese Ross Fisher (264 – 66 63 66 69) con il quale aveva terminato alla pari le 72 buche. Sono rimasti fuori dallo spareggio per un colpo lo statunitense John Hahn e l’inglese David Horsey, terzi con 265 (-19), e hanno ottenuto il quinto posto con 266 (-18) i sudafricani Jaco Van Zyl e Darren Fichardt, l’inglese Richard Bland e il 22enne argentino Emiliano Grillo, leader alla partenza del turno conclusivo. Non hanno superato il taglio i due italiani in gara, Marco Crespi, 96° con 140 colpi (66 74, -2), e Lorenzo Gagli, 132° con 144 (73 71, +2). Aiken è stato gratificato con 158.500 euro su un montepremi di un milione di euro. Terzo giro – Emiliano Grillo è il nuovo leader con 193 colpi (68 63 62, -20) dell’Africa Open (European Tour), che sta disputando all’East London Golf Club (par 71), a East London in Sudafrica. Il 22enne argentino di Resistencia, autore di un 62 (-9 con nove birdie), inizierà il giro conclusivo con due colpi di vantaggio sull’inglese Ross Fisher (195, -18) e con tre sull’altro inglese Richard Bland, sul sudafricano Thomas Aiken e sullo statunitense John Hahn, che guidava la graduatoria dopo due turni. Seguono con 199 (-14) e con poche possibilità di puntare al successo il paraguaiano Fabrizio Zanotti e il sudafricano Ulrich Van den Berg e con 200 (-13) lo svedese Jens Dantorp, il sudafricano Darren Fichardt, il danese Lucas Bjerregaard e l’inglese David Horsey. Non hanno superato il taglio i due italiani in gara, Marco Crespi, 96° con 140 colpi (66 74, -2), e Lorenzo Gagli, 132° con 144 (73 71, +2). Il montepremi è di un milione di euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore. Secondo giro – Marco Crespi, 96° con 140 colpi (66 74, -2), e Lorenzo Gagli, 132° con 144 (73 71, +2), non hanno superato il taglio nell’Africa Open (European Tour), che sta disputando all’East London Golf Club (par 71), a East London in Sudafrica. Grazie a un ottimo 61 (-10) è passato a condurre con 126 (65 61, -16) lo statunitense John Hahn, che ha lasciato a due colpi il portoghese Ricardo Santos (128, -14), leader dopo un turno. Seguono gli inglesi Oliver Fisher (129, -13) e David Horsey (130, -12) e si trovano al quinto posto con 131 (-11) il paraguaiano Fabrizio Zanotti, il danese Lucas Bjerregaard, l’inglese Adam Gee, l’argentino Emiliano Grillo e il sudafricano Thomas Aiken. Hahn, 26enne di Columbus, nell’Ohio, al primo anno di circuito, ha iniziato dalla buca 9 ed è giunto al giro di boa con tre birdie. Nelle otto buche di rientro si è scatenato con un eagle e cinque birdie. Crespi, 12° dopo il turno d’apertura, ha ceduto con un 74 (+3) dovuto a due birdie, tre bogey e a un doppio bogey e Gagli ha chiuso con un 71 (par) dopo cinque birdie, tre bogey e un doppio bogey. Il giro non si è concluso a causa per la sopravvenuta oscurità dopo ritardi accumulati per una sospensione di quasi due ore, ma non vi saranno sostanziali variazioni nella graduatoria.  Il montepremi è di un milione di euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore. Primo giro – Marco Crespi è al 12° posto con 66 (-5) colpi dopo il primo giro dell’Africa Open (European Tour), che sta disputando all’East London Golf Club (par 71), a East London in Sudafrica. L’altro italiano in gara, Lorenzo Gagli, è invece 136° con 73 (+2). Su un percorso abbastanza accondiscendente gran volata del portoghese Ricardo Santos, 32enne di Faro con un titolo nel circuito conquistato nella sua nazione a Madeira (2012), che segnando birdie sulla metà delle buche e par sulle altre ha preso il comando con un 62 (-9). Lo seguono con 64 (-7) il gallese Rhys Davies, l’inglese Richard Bland, il danese Lucas Bjerregaard e il sudafricano Garth Mulroy, uno dei favoriti, e con 65 (-6) gli statunitensi John Hahn e Brinson Paolini, lo scozzese David Drysdale, il francese Gregory Bourdy, il paraguaiano Fabrizio Zanotti e il sudafricano Merrick Bremner. Crespi dopo una pessima partenza con due bogey si è rimesso in carreggiata con tre birdie nelle successive quattro buche e poi ne ha realizzati altri quattro nel rientro. Gagli si è ben difeso per metà del tracciato con un birdie, ma dalla buca 10 sono iniziati i problemi che si sono tradotti in quattro bogey a fronte di un altro solo birdie. Il montepremi è di un milione di euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore.

Prologo – Marco Crespi  e Lorenzo Gagli saranno gli unici due italiani partecipanti all’Africa Open (13-16 febbraio), torneo dell’European Tour che si svolge all’East London, a East London in Sudafrica. Molto agguerriti i giocatori di casa, che saranno in numero preponderante e che affideranno le loro chances a Thomas Aiken, Garth Mulroy, Dawie Van der Walt, Darren Fichardt, e a Justin Walters, ma saranno in molti ad avere i requisiti per potersi imporre come il francese Gregory Bourdy, gli inglesi Robert Rock e Simon Dyson, il danese Soren Hansen e il portoghese Ricardo Santos, per citarne alcuni.

Prova a ritrovare lo smalto che ha caratterizzato il suo ingresso nel circuito Marco Crespi (4° nel South African Open), mentre Gagli, che non dispone di una ‘carta’ a tempo pieno nel circuito, dovrà a sfruttare al meglio la seconda occasione consecutiva di giocare e migliorare il 37° posto ottenuto nel Joburg Open. Il montepremi è di un milione di euro dei quali 158.500 euro andranno al vincitore.   I risultati     ,

- Pubblicità -
660x135