L’inglese David Howell si è imposto con 265 colpi (67 68 63 67, -23) nell’Alfred Dunhill Links Championship, gara dell’European Tour svoltasi con formula pro am sui tre percorsi scozzesi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns (tutti par 72) e con giro finale sul primo, dove Alessandro Tadini (nella foto) è terminato al 35° posto con 276 (66 70 70 70, -12) e Matteo Delpodio al 63° con 282 (68 67 71 76, -6). Howell, 38enne di Swindon, ha siglato il quinto successo nel circuito, dove non vinceva dal 2006, superando con un birdie alla seconda buca di spareggio lo statunitense Peter Uihlein (265 – 71 60 65 69). Questi è partito per il turno conclusivo con due colpi di margine su Howell che lo ha raggiunto con un 67 (-6, con sei birdie e un bogey), mentre l’americano si è fermato a un parziale di 69 (-3, con quattro birdie e un bogey). Alla seconda buca supplementare Howell ha messo la palla con il secondo colpo da due metri dall’asta e poi ha imbucato il putt vincente, mentre Uihlein ha mancato la buca con un difficile putt da circa sei metri. Per il vincitore un cospicuo assegno di 589.561 euro su un montepremi di 3.700.000 euro. Si sono classificati al terzo posto con 266 (-22) l’inglese Tom Lewis e l’irlandese Shane Lowry, al quinto con 267 (-21) l’inglese Tommy Fleetwood, al sesto con 268 (-20) il sudafricano Garth Mulroy, al settimo con 269 (-19) l’altro sudafricano Charl Schwartzel, il tedesco Martin Kaymer, l’inglese Chris Wood, il francese Thomas Levet e l’argentino Ricardo Gonzalez, al 12° con 270 (-18) il nordirlandese Darren Clarke e l’austriaco Bernd Wiesberger. Ha ceduto il sudafricano Ernie Els, nel gruppo dei secondi dopo tre giri insieme a Kaymer e a Howell, 17° con 271 (-17), quindi 20° con 272 (-16) il francese Julien Quesne, vincitore del 70° Open d’Italia Lindt, 40° con 277 (-11) l’irlandese Padraig Harrington, 50° con 278 (-10) l’inglese Paul Casey, 59° con 280 (-8) il sudafricano Branden Grace, campione uscente, e 63° il connazionale Retief Goosen, stesso score di Delpodio. Tadini ha infilato il terzo 70 (-2) consecutivo con quattro birdie e due bogey; Delpodio ha girato in 76 (+4) con due birdie, tre bogey e un triplo bogey. E uscito la taglio, dopo 54 buche, Lorenzo Gagli, 142° con 216 (71 73 72, par). Nella pro am si sono imposti con 248 colpi (60 62 63 63, -10) Thomas Levet/David Sayer, che hanno preceduto di due colpi Richard McEvoy/Michael Zamkov, al vertice nei primi tre turni, e Peter Uihlein/Bradley Neil (250, – 38). Al 13° posto con 256 (-32) Alessandro Tadini/Ludovico Del Balzo, mentre non hanno superato il taglio, che ha promosso al giro finale le prime venti coppie, Matteo Delpodio/Tim Webster, 52.i con 195 (-21), e Lorenzo Gagli/Giuseppe Ciucci 167.i con 214 (-2). Terzo giro – Matteo Delpodio (68 67 71) e Alessandro Tadini (66 70 70), 42.i con 206 (-10), sono rimasti in gara nell’Alfred Dunhill Links Championship, gara dell’European Tour che si sta svolgendo con formula pro am sui tre percorsi scozzesi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns (tutti par 72), mentre è uscito la taglio, effettuato dopo 54 buche, Lorenzo Gagli, 142° con 216 (71 73 72, par). Nuovo leader è lo statunitense Peter Uihlein (196 – 71 60 65, -20), che inizierà il giro finale con due colpi di vantaggio sugli inglesi David Howell e Richard McEvoy, sul sudafricano Ernie Els, sul tedesco Martin Kaymer, sull’olandese Joost Luiten e sull’irlandese Shane Lowry (198, -18). In corsa per il titolo anche l’argentino Ricardo Gonzalez, ottavo con 199 (-17), gli inglesi Tommy Fleetwood e Chris Paisley, i sudafricani Garth Mulroy ed Hennie Otto, il francese Thomas Levet e lo scozzese Chris Doak, noni con 200 (-16). In buona posizione, ma probabilmente out per il successo, il nordirlandese Darren Clarke, 15° con 201 (-15), il sudafricano Charl Schwartzel e il francese Julien Quesne, vincitore del 70° Open d’Italia Lindt, 19.i con 202 (-14), Sicuramente fuori l’inglese Paul Casey, 25° con 203 (-13), l’irlandese Padraig Harrington e il sudafricano Retief Goosen, 42.i come i due italiani, e l’altro sudafricano Branden Grace, campione uscente, 56° con 207 (-9). Non hanno superato il taglio lo spagnolo Alvaro Quiros, 69° con 208 (-8), il fijano Vijay Singh, 90° con 210 (-6), e l’indiano Jeev Milkha Singh, 148° con 217 (+1). Uihlein, dopo il 60 (-12, con due eagle e otto biirdie) con cui è entrato nel ristretto numero di giocatori che hanno realizzato lo score più basso sul circuito, ha proseguito su alti ritmi con un 65 (-7) dovuto a un eagle, sette birdie e due bogey. Delpodio si è espresso in 71 (-1) con tre birdie e due bogey, Tadini in 70 (-2) con otto birdie, due bogey e due doppi bogey, Gagli in 72 (par) con quattro birdie e quattro bogey. Nella pro am è sempre al comando con 201 (66 65 70, -36) la coppia Richard McEvoy/Michael Zamkov, Al secondo posto con 185 (-31) Peter Uihlein/Bradley Neil e Thomas Levet/David Sayer, al nono con 189 (-27) Alessandro Tadini/Ludovico Del Balzo, che continueranno la gara. Out  Matteo Delpodio/Tim Webster, 52.i con 195 (-21), e Lorenzo Gagli/Giuseppe Ciucci 167.i con 214 (-2). Il montepremi è di 3.700.000 euro. Il torneo su Sky – La giornata finale dell’Alfred Dunhill Links Championship sarà teletrasmessa in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD, con collegamento dalle ore 13,30 alle ore 18,30. Commento di Nicola Pomponi e di Roberto Zappa. Secondo giro – Matteo Delpodio, 20° con 135 colpi (68 67, -9), ha guadagnato undici posizioni nell’Alfred Dunhill Links Championship, gara dell’European Tour che si sta svolgendo con formula pro am sui tre percorsi scozzesi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns (tutti par 72), con taglio dopo 54 buche e alla quale pendono parte 168 giocatori. E’ retrocesso, ma è rimasto in buona classifica Alessandro Tadini, 35° con 136 (66 70, -8), mentre rischia un nuovo taglio Lorenzo Gagli, 134° con 144 (71 73, par). Si è portato da solo in vetta con 129 (64 65, -15) Tom Lewis, 22enne inglese di Welwyn Garden City con un titolo nel circuIto, che precede di un colpo l’olandese Joost Luiten (130, -14). Al terzo posto con 131 (-13) il sudafricano Hennie Otto, lo statunitense Peter Uihlein e gli inglesi Richard McEvoy, Tommy Fleetwood, Mark Foster e Oliver Wilson, al nono con 132 (-12) il danese Soren Kjeldsen, il francese Thomas Levet e il gallese Jamie Donaldson. Al 13° con 134 (-10) il sudafricano Ernie Els, al 20° insieme a Delpodio anche il nordirlandese Darren Clarke e il transalpino Julien Quesne, vincitore del 70° Open d’Italia Lindt, al 35° come Tadini il sudafricano Charl Schwartzel. Lo seguono da altri due connazionali, Retief Goosen, 54° con 138 (-6), e Branden Grace, campione uscente, 65° con 139 (-5). Piuttosto attardati l’inglese Paul Casey, 92° con 141 (-3), l’irlandese Padraig Harrington e lo spagnolo Alvaro Quiros, 108.i con 142 (-2), l’indiano Jeev Milkha Singh, 125° con 143 (-1), e il fijano Vijay Singh, che è alla pari con Gagli. Nessuna sbavatura e sette birdie nel 65 (-7) di Lewis; cinque birdie senza bogey nel 67 (-5) di Delpodio; cinque birdie e tre bogey nel 70 (-2) i Tadini; quattro birdie e cinque bogey nel 73(+1) di Gagli. Nella pro am sono rimasti in vetta con 121 (56 65, -23) Richard McEvoy/Michael Zamkov, tallonati con 122 (-22) da Hennie Otto/Wayne Quasha e da Thomas Levet/David Sayer. Al 23° posto con 128 (-16) Matteo Delpodio/Tim Webster, al 54° con 130 (-14) Alessandro Tadini/Ludovico Del Balzo e al 166° con 142 (-2) Lorenzo Gagli/Giuseppe Ciucci. Il montepremi è di 3.700.000 euro. Il torneo su Sky – L’Alfred Dunhill Links Championship viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD, con i seguenti orari: sabato 28 settembre, dalle ore 14,30 alle ore 18,30; domenica 29, dalle ore 13,30 alle ore 18,30. Commento di Nicola Pomponi e di Roberto Zappa. Primo giro – Con un bel 66 (-6 a St. Andrews) Alessandro Tadini  ha concluso all’11° posto il primo giro dell’Alfred Dunhill Links Championship (European Tour), gara con formula pro am che si disputa sui tre percorsi scozzesi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns (tutti par 72) e alla quale pendono parte 168 giocatori. Buona prestazione anche di Matteo Delpodio, 31° con 68 (-4, Kingsbarns), mentre ha avuto qualche problema Lorenzo Gagli, 91° con 71 (-1, K). E’ al comando un quintetto con 64 (-8) formato dal cileno Mark Tullo, dal francese Alexandre Kaleka e dall’inglese Richard McEvoy, che hanno giocato a St. Andrews, e dagli altri due inglesi Oliver Wilson e Tom Lewis, che si sono esibiti al Kingsbarns. Al sesto posto con 65 (-7) lo scozzese George Murray (St), il gallese Jamie Donaldson (C), e gli inglesi Mark Foster (K), Matthew Baldwin (K) e Tommy Fleetwood (St). Il sudafricano Charl Schwartzel (C) ha lo stesso score di Delpodio, sono al 47° posto con 69 (-3) il sudafricano Ernie Els (C), il nordirlandese Darren Clarke (C) e il francese Julien Quesne (C), vincitore del 70° Open d’Italia Lindt, al 74° con 70 (-2) i sudafricani Branden Grace (C), campione uscente, e Retief Goosen (C) e affiancano Gagli, l’indiano Jeev Milkha Singh (C) e lo spagnolo Alvaro Quiros (C). In bassa classifica l’inglese Paul Casey (C) e il fijano Vijay Singh (C), 139.i con 74 (+2), e l’irlandese Padraig Harrington (C), 154° con 76 (+6). Nella pro am sono al comando con 56 (-16) Richard McEvoy/Michael Zamkov, seguiti con 60 (-12) da Thomas Levet/David Sayer e da Alexandre Kaleka/Richard Grindon. Al 15° posto con 63 (-9) Alessandro Tadini/Ludovico Del Balzo, al 25° con 64 (-8) Matteo Delpodio/Tim Webster, al 124° con 69 (-3) Lorenzo Gagli/Giuseppe Ciucci. Tadini ha realizzato sei birdie senza bogey; Delpodio un eagle, tre birdie e un bogey; Gagli un eagle, due birdie, tre bogey. Il montepremi è di 3.700.000 euro. Il torneo su Sky – L’Alfred Dunhill Links Championship viene teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD, con I seguenti orari: venerdì 27 settembre e sabato 28, dalle ore 14,30 alle ore 18,30; domenica 29, dalle ore 13,30 alle ore 18,30. Commento di Nicola Pomponi e di Roberto Zappa. Prologo – Lorenzo Gagli, Matteo Delpodio e Alessandro Tadini scendono in campo nell’Alfred Dunhill Links Championship (26-29 settembre), gara con formula pro am che si disputa sui tre percorsi scozzesi dell’Old Course di St. Andrews, di Carnoustie e di Kingsbarns e alla quale pendono parte 168 giocatori. Il taglio avverrà dopo 54 buche, quando tutte le coppie avranno ruotato sui tre tracciati. Come sempre il field del torneo è di ottima qualità per la presenza dei sudafricani Ernie Els, Charl Schwartzel, Louis Oosthuizen, Retief Goosen e Branden Grace, che difende il titolo, del tedesco Martin Kaymer, del gallese Jamie Donaldson, dell’australiano Marcus Fraser, del nordirlandese Darren Clarke, dell’irlandese Padraig Harrington, del fijano Vijay Singh, degli spagnoli Alvaro Quiros, Rafael Cabrera Bello e Pablo Larrazabal, dello svedese Alexander Noren, degli inglesi Paul Casey, Simon Khan e Chris Wood, dell’indiano Jeev Milkha Singh e del francese Julien Quesne, vincitore del 70° Open d’Italia Lindt. Tra i numerosi personaggi appassionati di golf vi saranno gli attori Andy Garcia e Hugh Grant, l’ex sciatore Franz Klammer e gli ex calciatori Ruud Gullit, Johann Cruyff e Bobby Charlton. Per i tre giocatori azzurri siamo a uno degli ultimi appelli per ottenere un risultato di pregio e poter salvare la ‘carta’ per il circuito 2014. Il montepremi è di 3.700.000 euro. Il torneo su Sky – L’Alfred Dunhill Links Championship verrà teletrasmesso in diretta e in esclusiva dalla TV satellitare Sky, sui canali Sky Sport 2 e Sky Sport 2 HD, con I seguenti orari: giovedì 26 settembre, venerdì 27 e sabato 28, dalle ore 14,30 alle ore 18,30; domenica 29, dalle ore 13,30 alle ore 18,30. Commento di Nicola Pomponi e di Roberto Zappa.   I risultati

- Pubblicità -
660x135