Nel DP World Tour Championship lo statunitense ha due colpi di vantaggio su Matthew Fitzpatrick

Patrick Reed ha decisamente attaccato e con un parziale di 64 (-8) colpi per un totale di 134 (70 64, -10) si è portato al vertice del DP World Tour Championship, giunto alla 12ª edizione, evento delle Rolex Series che chiude sia la stagione dell’European Tour che la Race To Dubai (ordine di merito) con il vincitore di questa speciale classifica che sarà incoronato quale miglior giocatore del circuito 2020. E’ praticamente rimasto stabile Renato Paratore, unico azzurro in gara, 53° con 148 (75 73, +4).

Patrick Reed (nella foto di Getty Images), 30enne di San Antonio (Texas), otto titoli sul PGA Tour compresivi di un major (Masters 2018) e di due WGC, tre presenze in Ryder Cup e detto “Capitan America” per le sue imprese nell’unica vittoriosa del 2016, ha realizzato il miglior giro del turno con nove birdie contro l’unico bogey su 36 buche. Ha il chiaro obiettivo di divenire il primo statunitense a imporsi nella Race To Dubai, di cui è leader, ma non dovrà abbassare la guardia perché i 2.000 punti che andranno al vincitore tengono in corsa almeno una ventina di concorrenti, sia pure con differenti opzioni.

Lo inseguono quattro inglesi nelle prime cinque posizioni: Matthew Fitzpatrick, secondo con 136 (-8), Laurie Canter e Tyrrell Hatton, terzi con 137 (-7), Tommy Fleetwood, secondo nella money list con 460 punti di ritardo da Reed, e Lee Westwood, numero quattro, che di punti gliene rende 634, quinti con 138 (-6) alla pari con il sudafricano Branden Grace e con il finlandese Sami Valimaki. Subito dietro ancora un inglese Danny Willett, nono con 139 (-5), insieme allo spagnolo Adri Arnaus e al tedesco Martin Kaymer. Ha perso terreno il francese Victor Perez, in vetta dopo un turno e ora 14° con 141 (-3) insieme allo svedese Henrik Stenson, mentre non sembrano avere nell’occasione il passo giusto Collin Morikawa, numero tre nella Race, e il sudafricano Christiaan Bezuidenhout, numero cinque, 21.i con 142 (-2).

Renato Paratore ha girato in 73 (+1) colpi con quattro birdie e cinque bogey. Il montepremi è di otto milioni di dollari con prima moneta di tre milioni di dollari.

Diretta su GOLFTV – Il Il DP World Tour Championship viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Terza giornata: sabato 12 dicembre, dalle ore 8 alle ore 14. Su Eurosport2 ed Eurosport Player: diretta dalle ore 11,45 alle ore 14.

I RISULTATI

div#nav-gallery {
width: 100% !important;
height: 160px;
overflow: hidden;
}

Nel DP World Tour Championship lo statunitense ha due colpi di vantaggio su Matthew Fitzpatrick

Patrick Reed ha decisamente attaccato e con un parziale di 64 (-8) colpi per un totale di 134 (70 64, -10) si è portato al vertice del DP World Tour Championship, giunto alla 12ª edizione, evento delle Rolex Series che chiude sia la stagione dell’European Tour che la Race To Dubai (ordine di merito) con il vincitore di questa speciale classifica che sarà incoronato quale miglior giocatore del circuito 2020. E’ praticamente rimasto stabile Renato Paratore, unico azzurro in gara, 53° con 148 (75 73, +4).

Patrick Reed (nella foto di Getty Images), 30enne di San Antonio (Texas), otto titoli sul PGA Tour compresivi di un major (Masters 2018) e di due WGC, tre presenze in Ryder Cup e detto “Capitan America” per le sue imprese nell’unica vittoriosa del 2016, ha realizzato il miglior giro del turno con nove birdie contro l’unico bogey su 36 buche. Ha il chiaro obiettivo di divenire il primo statunitense a imporsi nella Race To Dubai, di cui è leader, ma non dovrà abbassare la guardia perché i 2.000 punti che andranno al vincitore tengono in corsa almeno una ventina di concorrenti, sia pure con differenti opzioni.

Lo inseguono quattro inglesi nelle prime cinque posizioni: Matthew Fitzpatrick, secondo con 136 (-8), Laurie Canter e Tyrrell Hatton, terzi con 137 (-7), Tommy Fleetwood, secondo nella money list con 460 punti di ritardo da Reed, e Lee Westwood, numero quattro, che di punti gliene rende 634, quinti con 138 (-6) alla pari con il sudafricano Branden Grace e con il finlandese Sami Valimaki. Subito dietro ancora un inglese Danny Willett, nono con 139 (-5), insieme allo spagnolo Adri Arnaus e al tedesco Martin Kaymer. Ha perso terreno il francese Victor Perez, in vetta dopo un turno e ora 14° con 141 (-3) insieme allo svedese Henrik Stenson, mentre non sembrano avere nell’occasione il passo giusto Collin Morikawa, numero tre nella Race, e il sudafricano Christiaan Bezuidenhout, numero cinque, 21.i con 142 (-2).

Renato Paratore ha girato in 73 (+1) colpi con quattro birdie e cinque bogey. Il montepremi è di otto milioni di dollari con prima moneta di tre milioni di dollari.

Diretta su GOLFTV – Il Il DP World Tour Championship viene trasmesso in diretta da GOLFTV, piattaforma streaming di Discovery (info www.golf.tv/it). Terza giornata: sabato 12 dicembre, dalle ore 8 alle ore 14. Su Eurosport2 ed Eurosport Player: diretta dalle ore 11,45 alle ore 14.

I RISULTATI