Ancora una prodezza di Kristoffer Broberg (nella foto) che si è imposto con 270 colpi (67 70 66 67, -14) nel Crowne Plaza Copenhagen Challenge, penultimo torneo del Challenge Tour che ha avuto luogo sul percorso del Royal Golf Club (par 71), a Copenhagen in Danimarca. Il 26enne svedese ha colto la quarta vittoria stagionale e in carriera lasciandosi alle spalle l’inglese Simon Wakefield (273, -11), il finlandese Mikko Korhonen e l’inglese Daniel Brooks (279, -5), lo svedese Steven Jeppesen, il finlandese Roope Kakko e il norvegese Jespen Kofstad (280, -4). Matteo Delpodio è giunto 48° con 291 (74 69 72 76, +7): per lui era importante andare a premio ed evitare di uscire all’ultimo momento dai primi 45 classificati nell’ordine di merito che si contenderanno nell’Apulia Dan Domenico Grand Final (da mercoledì 24 ottobre a sabato 27), al San Domenico Golf di Savelletri di Fasano (BR), le venti ‘carte’ per l’European Tour 2013. E’ al 40° posto e con lui scenderanno in campo anche Alessandro Tadini (6°) e Marco Crespi (32°), che hanno preferito un turno di riposo per recuperare energie in vista dell’importante appuntamento.

 

Non ha superato il taglio Andrea Perrino, 71° con 148 (76 72, +6), che è rimasto fuori dalla kermesse conclusiva per quattro posizioni (49°), ma che comunque ha conservato la ‘carta’ per il Challenge Tour 2013. Broberg è stato la rivelazione dell’anno. Ha giocato in assoluto solo sei tornei nel circuito andando a segno, come detto, quattro volte con due top ten negli altri. Dopo aver avuto un invito per l’Open Cote d’Armor Bretagne (nono), è entrato nel Finnish Open per la sua buona posizione nell’ordine di merito della Nordic League, l’equivalente dell’Alps Tour in Scandinavia, e nell’arco di un mese è cambiata la sua vita golfistica. Ha vinto il torneo, ha raddoppiato nel successivo Norwegian Challenge, quindi la terza piazza nell’Ecco Tour Championship (successo di Alessandro Tadini), e infine il terzo successo nel Rolex Trophy, che lo ha fatto ammettere di diritto nell’European Tour. Con i 22.400 euro guadagnati (su un montepremi di 140.000 euro) è balzato in vetta all’ordine di merito (E 116.080) e nella prossima settimana in Puglia proverà a divenire anche il “re” del Challenge Tour 2012. Avrà anche l’occasione di eguagliare il record di vittorie stagionali stabilito con cinque dall’inglese Warren Bennett nel 1998. Saranno in palio 330.000 euro con prima moneta di 56.650 euro.

 

Terzo giro – Matteo Delpodio, 31° con 215 colpi (74 69 72, -+2), è rimasto a metà graduatoria nel Crowne Plaza Copenhagen Challenge, penultimo torneo del Challenge Tour che si sta svolgendo sul percorso del Royal Golf Club (par 71), a Copenhagen in Danimarca, e dove sono in palio 140.000 euro con prima moneta di 22.400 euro.  Ha attaccato con decisione il 26enne svedese Kristoffer Broberg che con un 66 (-5) e lo score di 203 (67 70 66, -10) è passato a condurre e ha l’occasione di firmare il quarto titolo stagionale, dove averne ottenuti tre nell’arco di un mese che gli hanno permesso di accedere con anticipo all’European Tour. Broberg ha due colpi di margine sugli inglesi Daniel Brooks e Simon Wakefield (205, -8) e quattro sul norvegese Espen Kofstad (207, -6). Seguono con 209 (-4) il tedesco Bernd Ritthammer e con 210 (-3) il danese Joachim B. Hansen, il francese Alexander Leyy e il finlandese Roope Kakko. Ha ceduto di schianto l’argentino Daniel Vancsik, da secondo a 31° causa un devastante 78 (+7). Broberg, dopo un bogey, ha cambiato decisamente marcia con tre birdie prima del giro di boa, poi ha staccato gli avversari con altri tre birdie nelle cinque buche conclusive per il 66. Delpodio è partito molto male con quattro bogey in cinque buche, ma non si è disunito, ha avuto pazienza e ha recuperato con altrettanti birdie i quattro colpi di svantaggio sul par, poi però ne ha perso uno con il quinto bogey di giornata sull’ultimo green (72, +1). E’ uscito al taglio Andrea Perrino, 71° con 148 (76 72, +6). In tal modo il livornese, 49° nell’ordine di merito prima di questa gara, ha mancato l’ultima chances per entrare tra i primi 45 ed accedere all’Apulia San Domenico Grand Final (24-27 ottobre), dove si assegneranno le venti ‘carte’ per l’European Tour 2013. Secondo giro – Matteo Delpodio è salito dal 53° al 28° posto con 143 colpi (74 69, +1) nel Crowne Plaza Copenhagen Challenge, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta svolgendo sul percorso del Royal Golf Club (par 71), a Copenhagen in Danimarca, mentre Andrea Perrino, 71° con 148 (76 72, +6), è uscito al taglio. In tal modo il livornese, 49° nell’ordine di merito prima di questa gara, ha mancato l’ultima chances per entrare tra i primi 45 ed accedere all’Apulia San Domenico Grand Final (24-27 ottobre), dove si assegneranno le venti ‘carte’ per l’European Tour 2013. Delpodio, invece, che guadagnerà comunque degli euro, a questo punto è sicuro di essere il terzo italiano in campo nella kermesse conclusiva, insieme ad Alessandro Tadini e a Marco Crespi, già qualificati e che si sono concessi un turno di riposo. E’ passato a condurre l’inglese Simon Wakefield (135 – 69 66, -7) con due colpi di margine sul connazionale Daniel Brooks, sull’argentino Daniel Vancsik e sullo svedese Kristoffer Broberg (137, -5), che acquisendo quest’anno tre titoli si è già guadagnato l’accesso nel circuito maggiore. Al quinto posto con 138 (-4) il finlandese Roope Kakko, il quale essendo 45° nella money list, non vuole correre rischi di rimanere escluso dal viaggio in Puglia, al sesto con 139 (-3) il danese Jeppe Huldahl, l’inglese Matt Ford, lo svedese Jens Dantorp e il francese Alexandre Levy. Per Delpodio parziale di 69 (-2) con tre birdie e un bogey; per Perrino 72(+1) colpi con due birdie e tre bogey. Il montepremi è di 140.000 euro dei quali 22.400 andranno al vincitore Primo giro – Partenza in salita per Matteo Delpodio, 53° con 74 (+3), e per Andrea Perrino, 73° con 76 (+5), nel Crowne Plaza Copenhagen Challenge, penultimo torneo stagionale del Challenge Tour che si sta svolgendo sul percorso del Royal Golf Club (par 71), a Copenhagen in Danimarca. Guidano la graduatoria con 67 (-4) il danese Joachim B. Hansen, in grande evidenza nelle ultime gare, e lo svedese Kristoffer Broberg, che acquisendo quest’anno tre titoli si è già guadagnato l’accesso nell’European Tour. Sono al terzo posto con 68 (-3)  l’inglese Daniel Brooks, il danese Rasmus Hjelm, l’argentino Daniel Vancsik e il finlandese Roope Kakko. Quest’ultimo essendo al 45° posto nell’ordine di merito, l’ultimo utile per essere ammessi all’Apulia San Domenico Grand Final (24-27 ottobre), dove si assegneranno le venti ‘carte’ per il circuito maggiore 2013, ha subito accelerato i tempi per evitare sorprese. In buona posizione, 13° con 70 (-1), anche lo scozzese Andrew McArthur (43°) altro elemento a rischio. Non dovrebbe avere problemi per andare in Puglia Matteo Delpodio (41°), ma ad ogni buon conto è bene che comunque vada a premio anche in questa occasione. Iniziato il giro dalla buca 10, si è trovato sei colpi sopra par dopo nove buche (quattro bogey e un doppio bogey), ma ne ha poi recuperati tre nel rientro (tre birdie). Discorso diverso per Andrea Perrino, che è al 49° posto della money list e che per entrare tra i ‘magnifici 45’ dovrà quanto meno classificarsi tra i primi sei o anche tra la settima e la nona posizione, ma in quel caso la sua sorte dipenderebbe anche dagli altri. La necessità di fare assolutamente risultato si è forse riflessa nella sua prestazione. Partito anch’egli dalla buca 10, ha segnato sei bogey, prima di trovare l’unico birdie sul green finale. Ha ancora possibilità di raggiungere l’obiettivo, ma dovrà scendere di almeno tre o quattro colpi sotto par nel secondo turno. Il montepremi è di 140.000 euro dei quali 22.400 andranno al vincitore Prologo – Andrea Perrino e Matteo Depodio saranno in campo nel Crowne Plaza Copenhagen Challenge (18-21 ottobre) sul percorso del Royal Golf Club, a Copenhagen in Danimarca. E’ il penultimo torneo del Challenge Tour che anticipa l’Apulia San Domenico Grand Final (24-27 ottobre, San Domenico Golf), dove i primi 45 classificati nell’ordine di merito si contenderanno le venti ‘carte’ per l’European Tour 2013. Alcuni giocatori già sicuri di fare il viaggio in Puglia si sono concessi un turno di riposo in vista del più importante appuntamento stagionale e tra costoro ci sono anche Alessandro Tadini (4° nella money list) e Marco Crespi (31°). Non dovrebbe correre rischi nemmeno Matteo Delpodio (41°), il quale per essere escluso dovrebbe essere sorpassato da cinque giocatori. Montepremi alla mano (140.000 euro dei quali 22.400 andranno al vincitore) equivale a dire i suoi immediati inseguitori dovrebbero giungere tutti entro i primi dieci con varie opzioni, cosa quasi impossibile anche alla luce del rendimento stagionale dell’inglese James Busby, dello scozzese Andrew McArthur, del danese Jeppe Huldahl, del finlandese Roope Kakko e dell’inglese Charlie Ford, il 46° e primo escluso sul quale Delpodio ha un vantaggio di quasi 4.000 euro. Si gioca l’ultima chance Andrea Perrino (49°) che ha un ritardo di 3.034 euro da Roope Kakko, l’attuale 45°. Per raggiungere la Puglia ha necessità di un piazzamento tra i primi sei, ma potrebbe avere chances anche terminando tra i settimo e il nono posto, dipendendo però molto dagli altri. Tra i favoriti il danese Andreas Harto, lo scozzese Chris Doak, lo statunitense Peter Uihlein, il francese Alexandre Kaleka, lo svedese Kristoffer Broberg, l’inglese Chris Paysley e il tedesco Maximilian Kieffer.

 

I risultati