Golfstyle

Tournaments

St Enodoc ospiterà l’English Women’s Amateur Championship

Per St Enodoc è sempre stato fonte di orgoglio ospitare i campionati amateur; quest’anno, dal 14 al 17 luglio, sul Church Course, si disputerà, l’English Women’s Amateur Championship. E’ la quarta volta che il club organizza questo evento. Il club ospitò il primo campionato nel 1937 (allora conosciuto come ELGA) quando la famosa Wanda Morgan si assicurò i massimi onori; nel 1993 fu la volta di Nicky Buxton a sollevare il trofeo. St Enodoc ospitò l’evento anche nel 2002, anche se due giorni di venti di burrasca ne costrinsero l’annullamento. Il torneo venne così giocato a Littlestone dove vinse la giocatrice del Surrey Kerry Knowles. Nel 1989 e nel 2005, il Church Course fu sede dell’English Counties Championship e, nel corso degli anni, ha ospitato gare regionali e provinciali. L’England Golf ha assegnato l’English Women’s Amateur Championship, a St Enodoc per vari motivi: perchè è uno dei più bei link disegnati da James Braid, perchè ha splendidi panorami e soprattutto perchè questo ondulato percorso, è particolarmente idoneo al golf femminile dilettantistico. Il campo, appositamente approntato per questo importante torneo, ha un par di 71 e, utilizzando prevalentemente i tee delle gare maschili, ha una lunghezza totale di 6167 metri. Tra le altre, vi parteciperà una delle migliori dilettanti inglesi, la 22enne, Sarah Jane Boyd che fa parte della squadra femminile inglese e dal 2007 al 2012 è stata Campionessa della Cornovaglia. Oltre ad assistere al torneo, i soci del St Enodoc faranno la loro parte ospitando alcune delle ragazze nelle proprie case durante il torneo, offrendo loro il servizio di caddie durante gli allenamenti. Il 2014 è stato un anno significativo per St Enodoc, oltre a questo prestigioso torneo, a gennaio il campo è stato incluso, da Golf Digest Magazine’s, tra i ‘World’s 100 Greatest Golf Courses’, insieme al trio americano di Pine Valley, Cypress Point ed Augusta National che guidano la classifica. Da notare che St Enodoc è uno dei soli 11 campi inglesi inclusi nella lista. Il club ha completato il restauro, durato due anni, anche dell’Holywell Course, annesso al Church, che ora è considerato, nonostante la modesta lunghezza, un campo dove golfisti di tutti i livelli possono divertirsi.Anche la clubhouse ha subito una grande ristrutturazione e ora è in fase di ultimazione. Le giocatrici dell’English Women’s Amateur Championship potranno godere del risultato dei lavori di ristrutturazione, tra cui le nuove aree bar e lounge, che ora godono di una vista spettacolare sul campo.Fondato nel 1890, il St Enodoc è un link accattivante e stimolante. E’ famoso per le caratteristiche ondulazioni dei suoi fairway e dei green, questo splendido link ha, come sfondo, tra le più belle viste al mondo. Da ogni buca, i panorami sull’Oceano Atlantico o l’estuario del Camel sono mozzafiato.Per la qualità del percorso, St Enodoc rimane estremamente economico per i costi del green fee, in estate i prezzi partono da 75£ (93 euro) e in inverno da 45£ (56 euro), mentre l’Holywell costa solo 25£ (31 euro). Durante l’estate, il club offre anche lo speciale Twilight Green Fee a 45£ (93 euro). Dal 2009 St Enodoc è parte dell’Atlantic Links, uno dei 6 presenti nel sud-ovest dell’Inghilterra, insieme a Trevose, Royal North Devon, i due percorsi di Saunton e il Burnham&Berrow. La zona si è rapidamente affermata come una delle principali destinazioni golfistiche inglesi.

Ryder Cup 2012

<iframe width=”460″ height=”259″ src=”http://www.youtube.com/embed/o573pqCNvAE?rel=0″ frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

Solheim Cup 2011

Partners