Golfstyle

Lydia Ko vince ancora ma Virginia c’è!

La neozelandese Lydia Ko (270 – 68 66 67 69, -14), numero uno mondiale, ha vinto il Marathon Classic, sul tracciato dell’Highland Meadows Golf Club (par 71), a Sylvania nell’Ohio, superando alla quarta buca di spareggio la coreana Mirim Lee (270 – 66 70 69 65) e la thailandese Ariya Jutanugarn (270 – 67 69 66 68) con le quali aveva terminato alla pari le 72 buche della gara. Ha lasciato una bella impressione la dilettante azzurra Virginia Elena Carta che, piazzamento a parte (69ª con 292 – 71 69 77 75, +8), in questa sua prima esperienza nel circuito femminile più importante del mondo ha messo in mostra ottimi numeri. E’ rimasta fuori dal playoff per un colpo la coreana Hyo Joo Kim, leader dopo tre turni e quarta con 271 (-13). Al quinto posto con 273 (-11) Stacy Lewis e al sesto con 274 (-10) Alison Lee e la spagnola Beatriz Recari. Prestazione sotto tono della canadese Brooke M. Henderson, numero due del Rolex Ranking, 38ª con 284 (par). E’ uscita al taglio Giulia Molinaro, 134ª con 154 (77 77, +12). La 19enne Lydia Ko, alla quarta vittoria stagionale, ha portato a 14 i titoli nel tour, comprensivi di due major, in un palmares che annovera anche tre successi nel LET e uno nel Korean LPGA. Ha percepito un assegno di 225.000 dollari su un montepremi di 1.500.000 dollari. Virginia Elena Carta è entrata nel field del torneo grazie al successo ottenuto a maggio nel NCAA Womens Medal Championship individuale, l’evento più prestigioso a livello di College.

Tagged , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati